Mondiale e sospetti

Mancano pochissimi giorni all'inizio del Mondiale 2022 di Formula 1. Un Mondiale che, secondo quello che si è visto nei test a Barcellona e in Bahrain, si preannuncia estremamente lottato, con due o più team che si contenderanno la vittoria negli oltre venti GP previsiti in calendario.

Grande attenzione, in primis, su Ferrari, Red Bull e Mercedes. Con la Rossa che sembrerebbe pronta al riscatto dopo annate di delusioni. E con Verstappen&Co vogliosi di confermare quanto di buono fatto nel 2021. Ma è sul team di Brackley, reduce da otto successi nel campionato costruttori, che sono puntati i fari della FIA e dei vari tecnici della Formula 1. Il motivo? Le novità apportate alla W13 sfoggiate sul circuito di Sakhir, ovvero le pance laterali inedite e gli enormi specchietti retrovisori (che secondo molti potrebbero fungere da supporto alare).


Ha approfondito la vicenda l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport. Di seguito un estratto dell'analisi del quotidiano.

Mondiale e sospetti

La Gazzetta dello Sport, sottolinea che le fiancate progettate dalle varie scuderie per le vetture 2022 "hanno evidenziato meglio di ogni altro aspetto la peculiarità di ognuna di esse. E nel caso dell’ultima Mercedes hanno anche fatto discutere, generando polemiche per un’interpretazione abbastanza ardita delle norme. In pratica le pance sulla Freccia d’argento sono sparite, grazie a un incredibile lavoro di compattamento della power unit e delle altre componenti interne, ma sono spuntati due “mega” supporti alari degli specchietti retrovisori sui quali si è subito soffermato lo sguardo dei tecnici rivali. I sospetti nascono dal fatto che il regolamento Fia prescrive che queste appendici possano avere un impatto aerodinamico solo “incidentale”, mentre sembra che sulla Mercedes non sia proprio così a detta degli avversari".

La Rosea, inoltre, si sofferma su un precedente che risale al 2018, quando alla Ferrari fu negato di adottare un particolare tipo di specchietti che si congiungevano all’Halo (tecnicamente regolari) "per non infrangere lo spirito della normativa". Un precedente che potrebbe rivelarsi un problema per la Mercedes: "Che cosa succederà adesso? Dietro le quinte, gli altri team hanno già cominciato a intavolare discussioni con Brawn e Tombazis: se la soluzione Mercedes venisse bocciata all’inizio della stagione, potrebbe essere un duro colpo per lo sviluppo del progetto e anche per il “budget cap” che impone parsimonia nelle spese e con il quale Toto Wolff deve fare i conti".


Staremo a vedere come andrà a finire.


Tag
stagione 2022 | formula 1 | ferrari | red bull | mercedes | w13 | specchietti | fia | toto wolff |


Commenti
-
Formula1.it

Se la soluzione Mercedes venisse bocciata all’inizio della stagione, potrebbe essere un duro colpo ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it