GP Bahrain 2022 - Le pagelle

Bentornata F1!
La stagione 2021 si era conclusa con una gara spettacolare, a coronamento di una stagione spettacolare, culminata con il duello Hamilton-Verstappen.
Certamente, ora possiamo dirlo, il 2022 appena iniziato, non sembra essere da meno, poiché la prima gara stagionale è stata a dir poco fantastica.

Foto Twitter Formula 1

Il GP del Bahrain, complice il cambiamento regolamentare che ha rimescolato i valori in campo e facilitato la lotta, ha prodotto 57 giri di lotta, adrenalina, dall'esito incerto sino alle ultime tornate, con la certezza del colpo di scena in agguato.


La gara, grazie a Charles Leclerc e Max Verstappen, è stato ricca di azione in pista, colpi di scena e emozioni per i fan. Alla fine a spuntarla è stata la Ferrari del Monegasco che, oltre a vincere la gara, ha fatto suo anche il giro veloce, seguito dell'altra rossa di Carlos Sainz, a certificare una rinascita made in Maranello.

Il primo round stagionale ha riservato un bel rimescolamento, in termini prestazionali, dei vari team, consegnandoci una Ferrari in grandissima forma, capace di lottare per la vittoria, non solo quella di tappa.

Bene la Red Bull, unica competitor di Ferrari, che però ha accusato problemi di affidabilità.

Male la Mercedes che è apparsa staccata dalla lotta di vertice.

A deludere sono state McLaren e Aston Martin, mentre Haas e Alfa Romeo sono apparse rinate, dopo stagioni difficili, facilmente in lotta per la top10.

Parlando della gara in senso stretto, l'azione in pista è stata di qualità, con sorpassi, virtual safety car e safety car nei momenti cruciali, conditi da duelli senza esclusione di colpi tra i contendenti alla vittoria.

Svolte queste premesse, andiamo allora ad analizzare il rendimento di team e piloti, durante il Gran Premio del Bahrain con le nostre pagelle.


Le pagelle del GP del Bahrain



Mercedes: 6

Male la prestazione. Sin dalla qualifica sono terza forza, incapaci di lottare con Red Bull e Ferrari. Fanno gara solitaria, colgono ogni chance e piazzano una macchina a podio. Bene il risultato, ma c'è molto lavoro da fare.

Hamilton: 9
Lotta come un leone, fa il massimo e forse oltre con la macchina che ha. Alla fine, senza acuti, sfrutta ogni occasione e piazza la zampata piazzandosi a podio. Chapeau.

Russell: 7
Solido, il weekend di debutto in Mercedes di George, capace di chiudere appena alle spalle di Lewis Hamilton, non commettendo la minima sbavatura. Peccato, poiché ha tra le mani la peggior Mercedes degli ultimi 8 anni.



Red Bull: 5

Avvio di stagione a due facce per Red Bull che sicuramente ha una macchina capace di lottare per il titolo. Peccato però per l'affidabilità, poiché ogni sforzo del team è verificato dal doppio zero nei giri finali, causa cedimenti meccanici. Urge correre ai ripari.

Verstappen: 7.5
Bravo ma non perfetto per tutto il weekend. Perde la pole al Sabato, in gara lotta, senza però avere la meglio sulla Ferrari di Leclerc. Alla fine la sua Red Bull lo lascia a piedi, quindi anche sfortunato.

Perez: 7
Solido, fa il suo per tre giorni, lottando con la Ferrari di Sainz. Alla fine potrebbe lottare per il podio ma, anche nel suo caso, la Red Bull lo lascia a piedi, costringendolo allo zero.

 


Ferrari: 10 e lode

903 giorni dopo la Ferrari è tornata, ed è un ritorno "in style" per Maranello che, dopo due annate tragiche torna alla vittoria con una stupenda doppietta, dopo una super pole e gara gestita in comando dal via. Insomma, weekend perfetto, coronamento di due anni di lavoro.

Leclerc: 10 e lode
Applausi a scena aperta per Leclerc che, non appena ha avuto tra le mani una macchina vincente, non ha lasciato neppure le briciole agli avversari. Pole, gara sempre in testa, giro veloce e vittoria. Altro da aggiungere?

Sainz: 9
Weekend molto buono per Carlos, terzo in qualifica, cosi come per gran parte di gara. Non commette errori e, appena ne ha l'occasione, piazza la zampata e cogliendo le sfortune altrui completa la doppietta Ferrari.

 

Mclaren: 2

Date le premesse, la delusione è cocente. Vettura inesistente per tutto il weekend, nelle retrovie per tutta la gara e salvati dal doppiaggio solo dalla Safety Car. Urge reset immediato per non affondare.

Norris: 6
Poco può fare con la pessima Mclaren che ha. Centra la Q2 e in gara lotta nelle retrovie senza chance alcuna. Alla fine però è battuto da Ricciardo, il che non è positivo per lui.

Ricciardo: 6
Male, malissimo come Lando Norris, con l'attenuante però di non aver portato a termine i test di settimana scorsa. Alla fine salva la giornata chiudendo davanti a Norris.
 

 

Aston Martin: 2

Sono la grandissima delusione di inizio anno, insieme a Mclaren, incapaci di lottare e relegati a fondo gruppo. Ovviamente sono fuori dai punti. Si dice siano già al lavoro per la versione B, ad oggi più che necessaria.

Hulkenberg: 7
Chiamato in extremis per sostituire Seb Vettel, positivo al Covid-19. Arriva, sale in macchina e batte Stroll in qualifica. In gara poi naufraga ma, date le premesse, il suo fine settimana è davvero positivo.

Stroll: 4
Pessimo avvio di stagione per Lance. Malissimo in qualifica, battuto da Hulkenberg, (arrivato in extremis e senza 1 KM di test). In gara risale ma chiude fuori dai punti. Con l'AMR22 è il massimo a cui può ambire.

 

Alpine: 6

Dopo dei test deludenti non sono così male nella prima uscita stagionale. Certo, essendo un team costruttore, ci si aspetterebbe di più ma alla fine salvano la giornata, piazzando due macchine a punti.

Alonso: 6.5
Buona gara per Fernando, chiusa a punti dopo aver centraro la Q3 ed aver lottato con Ocon. Battuto da Ocon, che disponeva di una vettura senza upgrade. Peccato.

Ocon: 7.5
Buon weekend per Esteban, non super in qualifica ma molto solido in gara, sempre in lotta con Alonso, su cui ha la meglio, malgrado la sua vettura sia senza upgrade.

 

AlphaTauri: 6.5

Potenziale inespresso, questo è il bilancio della prima gara del team Italiano che piazza una macchina a punti, accusando però guai di affidabilità con Gasly, non concretizzando il potenziale.

Gasly: 6.5
Fine settimana solido per Pierre, autore di una bella qualifica e una gara sempre in zona punti. Peccato che il fuoco sulla sua PU Honda non gli consente di concretizzare.

Tsunoda: 6
Come prestazione pura, ancora una volta, dimostra di non essere a livello di Gasly. Non sbaglia per tutta la gara, lotta, coglie ogni chance e chiude in zona punti.

 

Alfa Romeo: 8

Insieme alla Haas, sono la sorpresa in del Bahrain, avendo una monoposto da Q3 e da zona punti che, dopo un 2021 fallimentare è davvero positivo. Ora serve continuità.

Bottas: 9
Al debutto con il team Alfa piazza la sua vettura in Q3. In gara parte malissimo ma con determinazione lotta, rimonta, sfrutta le situazioni e chiude gran sesto. Applausi.

Zhou: 7.5
Criticatissimo la passata stagione per aver tolto il sedile ad Antonio Giovinazzi, mette a tacere i suoi detrattori, mostrando che è in F1 per merito. Debutto solido per il Cinese, privo di sbavature e capace di centrare la top10.



Haas: 9

Dopo due anni di calvario, rialzano la testa, tornando in Q3 e piazzando due macchine a punti. Ossigeno per il team Americano che, per non ricadere negli errori del passato, dovrà trovare continuità.

Schumacher: 5
Ora che la Haas è tornata a potersela giocare, era atteso al varco. Ebbene, il primo test è stato fallito da Mick, impreciso in qualifica, mediocre in gara, costantemente battuto dal rientrante Magnussen.

Magnussen: 10
Chiamato in extremis per sostituire Mazepin, torna dopo 15 mesi di assenza, sale in macchina e corre a vita persa, mettendo la Haas in Q3. In gara è gran quinto. Applausi.

 

Williams: 5

Dopo dei test davvero solidi, era lecito attendersi di più dalla Williams ma, anche in questo caso, la delusione è cocente. Piazzano una macchina in Q2 ma scompaiono del tutto in gara. Peccato.

Albon: 8.5
Torna dopo un anno di stop, entra in Q2 e anche in gara chiude davanti al Latifi. Il massimo nelle sue possibilità con la deludente vettura.

Latifi: 4
Ok, la Williams è deludente, poco performante ma nella prima uscita stagionale è sonoramente battuto in qualifica e in gara dalla new entry nel team, Alexander Albon. Certamente dovrà darsi da fare.

Archiviato il GP del Bahrain, la F1 dà appuntamento ai suoi tifosi tra soli sette giorni per il GP dell'Arabia Saudita, a Jeddah.

Foto copertina Twitter Formula 1

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Bahrain 2022


Tag
gp bahrain | pagelle gp bahrain | pagelle sakhir |


Commenti
-
Formula1.it

Spettacolo, sorpassi, colpi di scena: inizia così la stagione 2022 di F1, con una Ferrari tornata al ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it