Albon furioso: «Non potevo andare più lento. 4 soste? Forse servivano 6». Poi la spiegazione

Alexander Albon si è reso l’assoluto protagonista di una strategia alquanto strana. Nonostante le quattro soste ha mostrato un ritmo lentissimo che lo ha portato a concludere il GP di Spagna in 18° posizione alle spalle di un Magnussen (Haas) limitato dalla scelta della Hard e condizionato dal contatto iniziale avuto con Hamilton.

Albon: "20 Km/h più lento degli altri in due curve"

Raggiunto dai media all’interno del ring delle interviste, il pilota della Williams non riusciva a capacitarsi del bassissimo livello prestazionale mostrato in gara. Così abbastanza su di giri, ha dichiarato: “Abbiamo fatto quattro soste, ma ne avrei potuto fare cinque o sei e probabilmente sarei stato più veloce. C'è stato un degrado incredibile. Penso di essere stato 20 km/h più lento di tutti gli altri alla curva tre e alla curva nove. In genere non andiamo così male. Penso che ci sia qualcosa da controllare e analizzare perché questo comportamento non è normale", avrebbe dichiarato secondo quanto riportato da ‘RaceFans.net’.


Stavo guidando il più lentamente possibile per cercare di tenere in vita le gomme, ma continuavano a perdere di performance”, ha proseguito. “Non ho mai potuto mostrare il mio vero ritmo. Già dopo meno di tre giri i tempi risultavano più lenti di tre secondi. Il degrado era elevatissimo. Ho perso tantissimi secondi così. È tutto davvero strano, concludeva davanti ai media.

Albon, Williams, GP Spagna 2022

Poi arriva la spiegazione

Di tutt’altro avviso poi le parole apparse più tardi alle colonne ufficiali della Williams, dove Albon afferma di aver trovato la causa all’origine dei problemi: Dopo la prima sosta ho subito dei danni al fondo che hanno avuto un forte impatto sulle prestazioni complessive della vettura”.


Le considerazioni di Latifi

Un po’ meglio è andata al compagno di box, Nicholas Latifi (16° all’arrivo), che nell’intervista rilasciata al proprio team ha riferito: “Abbiamo faticato con il ritmo, con il degrado gomme e con il caldo estremo. Detto questo, sono contento di come abbiamo gestito gli pneumatici ed è bello aver scelto una strategia aggressiva che ci ha permesso di spingere un po’ di più (S-M-S-S, qui i dettagli). Mi è piaciuto lottare con Kevin alla fine, soprattutto perché la Haas è molto più veloce di noi sulla carta. Anche se non stavamo battagliando per i punti, è comunque qualcosa di cui andare soddisfatti".

Foto: Twitter, Williams

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Spagna 2022


Tag
albon | latifi | degrado | spanishgp | williams | f1 | formula1 | stagione 2022 |


Commenti
-
Formula1.it

Alexander Albon si è reso l’assoluto protagonista di una strategia alquanto strana. Nonostante le ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it