Hulkenberg: «Schumacher? Succede quando non convinci. Con Kevin tutto ok».
Tempo di lettura: 5 minuti

Nico Hulkenberg si prepara al suo rientro da pilota titolare in Formula 1, e in attesa di poter guidare la Haas 2023 scalda i test di Yas Marina con dichiarazioni decisamente poco dolci nei confronti del pilota che andrà a sostituire. 

"In Formula 1 lottiamo tutti per lo stesso obiettivo, ci contendiamo lo stesso pezzo di asfalto e lo stesso sedile. Il pilota deve convincere il proprio team offrendo prestazioni all'altezza, così come gli altri componenti della squadra. Se non ci riesce, viene sostituito."

Il riferimento a Mick Schumacher è fin troppo evidente, col giovane figlio d'arte lasciato a piedi da Günther Steiner dopo appena due stagioni nella massima serie automobilistica. 


Hulkenberg torna su Mick con ogni probabilità non a caso, dato che le vicende tra lui e Steiner hanno suscitato polemiche discussioni all'interno di tutto il paddock. Il suo licenziamento non ha lasciato indifferente Toto Wolff, che ha criticato Steiner col suo proverbiale sarcasmo. 

Il caso Schumacher jr tiene banco da tempo nell'ambiente, con Hulk che evidentemente ha passato tutta la stagione 2022 ad attendere il momento buono per presentarsi alla corte del Team Principal altoatesino.

Hulk il redivivo e la convivenza con Magnussen

Hulkenberg: «Schumacher? Succede quando non convinci. Con Kevin tutto ok».

Visti i frequenti incidenti del tedesco, e le prestazioni sottotono per buona parte della stagione, l'occasione non ha tardato a manifestarsi. Nico Hulkenberg avrebbe contattato Steiner nel corso della stagione, approfittando del clima non favorevole che si era creato tra il TP Haas e il giovane pilota.

Una mossa degna dello Squadrone Avvoltoi di Dastardly e Muttley per un'inossidabile Hulk, che alla tenera età di 35 tornerà (questa volta da titolare) alla guida di una monoposto nella massima serie. 

Per chi non conoscesse il sequel di Wacky Races, pregiata serie animata a firma Hanna Barbera, consigliamo un ripasso approfondito. L'ambientino in cui si muovono Dastardly e Muttley non è poi così dissimile da ciò che si prospetta a Nico e Kevin, la strana coppia formatasi a suon di "Succhiami le palle" e pronta a dar spettacolo in pista e fuori nell'attesissimo mondiale 2023. 


All'invito del danese a seguito della bagarre magiara del 2017 , Hulk aveva in seguito salutato il collega con un "Come stanno le tue palle, amico?".

Stando alle recenti dichiarazioni del tedesco, i due piloti avrebbero accolto la notizia della loro convivenza in Haas con gli stessi ossequi di cinque anni fa, ma questa volta con maggior serenità: "Abbiamo riallacciato i rapporti a inizio 2022. L'ho salutato con le stesse parole del 2017, ed è stato divertente. Non ho alcun problema con lui, ci rispettiamo a vicenda e correremo per la squadra".

È questa la Formula 1 che ci piace, perlomeno che piace a chi scrive, fatta di uomini veri che non se le mandano a dire. Piloti pronti a darsele in pista e, se serve, a regolare i prorpi conti lontani dall'asfalto. Gente vera, distante anni luce dagli stampini con cui gli americani di Liberty Media vorrebbero trasformare lo sport che tanto amiamo in una Formula Netflix patinata e politicamente ineccepibile. 

Ben vengano Nico e Kevin, che tra l'altro sono anche due bei manici. In Formula 1 c'è bisogno di gente come loro.

Leggi anche: Haas, Magnussen-Hulkenberg: ecco la strana coppia. Steiner fiducioso

Foto it.motorsport.com

Foto www.youtube.com

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Abu Dhabi 2022


Tag
hulkenberg | schumacher | haas | magnussen |


Commenti
-
Formula1.it

Il trentacinquenne tedesco ha commentato l'avvicendamento che lo ha portato in Haas al posto di Mick ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it