Ferrari, velocissima e costante nelle libere, pronta a ribaltare i pronostici

Ferrari, velocissima e costante nelle prove, pronta a ribaltare i pronostici

By:
2223

I pronostici della vigilia sono stati totalmente ribaltati, almeno per ora, stando ai verdetti della pista nel corso delle prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna.

Infatti sulla pista si Silverstone, non tanto nella FP1, ma nelle FP2 la Ferrari si è dimostrata una vettura molto molto solida, sia in simulazione di qualifica sia in simulazione di gara, ribaltando appunto ogni pronostico della vigilia che vedevano la Mercedes come super favorita.

Super favorita per una svariata serie di elementi, come le gomme ribassate di 0.4 millimetri che faranno la loro ultima apparizione stagionale nel corso di questa gara, oppure la configurazione stessa della pista Britannica, con molte curve veloci in appoggio e lunghi rettilinei dove far sfogare la cavalleria della Power Unit.

Super favorita anche per lo storico che le frecce d'argento hanno su questo tracciato nel quale sono state a dir poco imbattibili da quando é iniziata l'era ibrida, ed infine come ultimo elemento a favore delle monoposto argentatale troviamo il compoud più duri delle gomme che si sposano al meglio con le W09.

Una gara, che fino a ieri, le due Mercedes non potevano perdere, stando alle previsioni, mentre la pista ha emamato verdetti ben diversi, elegendo come vettura da battere la Rossa di Maranello.

Ferrari che va detto, si presenta oltremanica pronta come non mai, con una sospensione posteriore rivista per far funzionare al meglio le coperture ribassate, con un nuovo diffusore posteriore per migliorare la scorrevolezza sul dritto e diminuire il drag, e infine un nuovo fondo che genera maggiore downforce, necessaria per essere veloci nella sezione delle curve ad alta velocità come la Copse, le Beckets o la Stove.

Una SF71-H in palla, veloce in ogni configurazione, sul giro secco, nel quale Vettel ha inflitto un gap di quasi due decimi di secondo a Lewis Hamilton, e quasi mezzo secondo al compagno di squadra Kimi Raikkonen.

La situazione della "qualifica del Venerdì", si è replicata poi anche nelle simulazione di gara, dove sempre Vettel si è dimostrato molto molto performante, e abilissimo nel gestire le gomme, seguito a ruota da Kimi Raikkonen anch'egli in palla con carico di benzina, mentre le due Mercedes erano in lieve affanno nei confronti delle Rosse, non tanto nei primi frangenti degli stint, ma soprattutto sulla durata, nella quale peccavano nelle gestione delle coperture, che degradano più che sulle Ferrari facevano alzare i tempi sul giro.

Gestione delle gomme, che come nella scorsa gara si sta rivelando un fattore determinate, ed una zona nella quale le vetture del team di Maranello riescono a lavorare meglio di quelle del team di Brackley, che in questo fine settimana saranno penalizzate ulteriormente a causa delle insolitamente alte temperature della pista Ingelse.

Un venerdì che per gli uomini di Maurizio Arrivabene si è dimostrato migliore del "Normal friday" sempre tirato in ballo da Kimi Raikkonen quando va ad analizzare le sue giornate di prove libere.

Più di un "normal friday" nel quale però i tecnici in Rosso dovranno lavorare al massino come ogno weekend nel quale sono i tecnici che migliorano di più la loro monoposto, senza però "illudersi" di aver già vinto perché i venerdì sono spesso influenzati da una miriade di elementi, e di fatto questa giornata come sempre va presa con le pinze e considerata in maniera indipendente dagli altri giorni di gara, proprio come diceva un ex Ferrarista, Eddie Irvine:"Venerdì è Venerdì"



Tag
f1 | ferrari | scuderia | 2018 | pu | vettel | raikkonen | arrivabene |


Commenti
- Formula1.it
La Ferrari sbarca a Silverstone dimostrandosi sin dalle prove libere veloce e costante, pronta a sfruttare ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it