Ferrari, Leclerc in arrivo, Kimi, per la conferma non bastano i risultati

Ferrari, Leclerc in arrivo, Kimi, per la conferma non bastano i risultati

By:
2633

È diventato il tormentone dell'estate, quello riguardante il futuro di Kimi Raikkonen, che stando alle ultime voci del del paddock, sembra essere destinato a lasciare Maranello al termine della stagione.

Al suo posto verrà promosso Charles Leclerc, che già da lungo tempo, da Giugno circa, è dato per molto vicino alla Rossa dal 2019.

Va detto però che nel corso dell'estate la situazione non è mai stata ben definita, poiché dopo il Gran Premio del Canada, il Monegasco era dato per certo al fianco di Vettel l'anno prossimo.
In seguito poi, dopo la morte di Sergio Marchionne, Kimi Raikkonen pareva essere tornato il nome forte per il Cavallino, anche per la volontà dei nuovi vertici di dare continuità e stabilità alla squadra in una fase estremamente delicata.

Ora però, a quanto sembra, manca solamente l'ufficialità di Leclerc in Rosso, e dunque la decisione sembra sia stata presa e comunicata alle parti proprio dal presidente Elkann che si è presentato a Monza e ha svolto un lungo meeting con Frederic Vasseur, team principal del team Alfa-Sauebr.

Decisone, si dice, frutto non tanto della volontà del nuovo management di cambiare aria in squadra, ma frutto di un contatto già siglato da Sergio Marchionne con Charles Leclerc, prima della scomparsa dell'ex numero uno di Maranello.

Volontà di Marchionne che a quasi certamente verranno rispettate, visto che la decisione di salutare Kimi e dare il benvenuto al pilota della FDA, è solo una questione di tempo e niente più.

Queste tesi sarebbero avvalorate dal mancato annuncio del prolungamento del contratto del finlandese a Monza, come da tradizione Ferrari, visto che l'occasione propizia per l'annuncio si è presentata per ben due volte nel corso di questo fine settimana, la prima, Venerdì, con la conferenza stampa del nuovo amministratore delegato Louis Camilleri, e la seconda, Domenica, con l'arrivo del presidente John Elkann.

I ritardi dunque vanno senza ombra di dubbio a favore dell'attuale pilota dell'Alfa-Sauber, il cui manager, Nicolas Todt, figlio di Jean, è stato visto più e più volte nel weekend Monzese all'interno dell'hospitality Ferrari.

Ultimo elemento che fa presagire il commiato di Kimi alla fine del campionato è proprio il comportamento dello stesso pilota, in pista e fuori.
In pista, per l'immensa gara di Monza e la super pole al sabato, e per la partenza della gara dove ha tirato una staccatona a Vettel, dimostrando ciò di cui è ancora capace e non facendo sconti al team mate, che non potrà più aiutare dalla prossima stagione.
Fuori dalla pista anche si può intendere qualcosa, visto che il caloroso saluto deu tifosi sul podio dopo la gara, a Kimi, da lui stesso ricambiato é apparso come un addio.

Raikkonen che dopo le belle performance che sta mettendo in mostra nel corso delle ultime gare, non pare sia intenzionato ad appendere il casco al chiodo, ma dopo essere tramontata l'ipotesi Mclaren, che ha ingaggiato Lando Norris per il 2019, chissà che non torni ad un suo vecchio amore, i rally, dove da tempo è corteggiato dalla Toyota.


Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio d'Italia 2018


Tag
f1 | ferrari | scuderia | 2018 | pu | vettel | raikkonen | arrivabene | leclerc |


Commenti
- Formula1.it
Charles Leclerc sembra ormai prossimo allo sbarco a Maranello, anche grazie alle volontà di Sergio ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it