Verstappen, possiamo vincere in Messico, con Honda saremo la sorpresa

Verstappen, possiamo vincere in Messico, con Honda saremo la sorpresa 2019

By:
575

Città del Messico, un anno dopo la sua bellissima vittoria, Max Verstappen torna è ancora una volta sulla cresta dell'onda, 12 mesi fa a causa della vittoria due gare prima in Malesia, oggi invece forte della bellissima rimonta ad Austin, dalla 18° alla 2° posizone.

Max però non ha però più ambizioni iridate in questo 2017, e come la scorsa stagione, il suo obiettivo è provare a vincere delle gare, e proprio qui in terra Messicana, avrà l'ultima grande occasione di portare la sua Red Bull sul gradino più alto del podio.

365 giorni dopo la stupenda cavalcata sul tracciato dedicato ai fratelli Rodriguez, Max e la Red Bull sembrano determinati a replicare la vittoria 2017, e proprio di questo ha parlato il figlio di Jos nella consueta conferenza stampa del Giovedì:

Sicuramente questa è la migliore opportunità per noi. Cercheremo di assettare la vettura nel miglior modo possibile e poi scopriremo quali saranno le nostre prestazioni. Non credo che in qualifica avremo un’opportunità, ma in gara in ogni caso sembriamo andare molto meglio e mi aspetto di andare ancora meglio rispetto ad Austin. A causa dell’altitudine la differenza tra i motori è minore, e il grip meccanico fa la differenza, e questo potrebbe aiutarci. Aver vinto la gara lo scorso anno non cambia il mio approccio“.

Gara, dove le Red Bull dovrbbero andare molto molto forti, pronte a sfruttare le caratteristiche della pista a vantaggio delle loro vettura, dotata di grande downforce e molto grip meccanico, che grazie all'aria rarefatta non dovrebbe soffrire molto la carenza di cavalli della Power Unit.

Il pilota Olandese ha poi brevemente analizzato le chance di vittoria che avrà Lewis Hamilton a partire da questa gara:

Ogni pilota vuole vincere, non cambia molto“.

Il driver numero 33 della Red Bull è tornato poi a parlare della bellissima rimonta della quale è stato protagonista in Texas:

Non voglio considerarla la migliore gara della mia carriera, anche se è stata ottima. La cosa migliore è stata fare così tanti punti, partendo così indietro. Non mi aspettavo di lottare per il podio, ma come accaduto in passato, in gara siamo competitivi. La strategia è stata ottimale e trovarmi a fine gara a lottare per la vittoria è stato molto bello. Tenermi stretto il secondo posto negli ultimi giri è stato impegnativo, ma molto divertente“.

Gara, il cui risultato è stato superiore alle aspettative, ma che è stato in parte dovuto e al ritiro di Daniel Ricciardo, e al testacoda di Sebastian Vettel al primo giro che senza dubbio lo hanno avvantaggiato.

Fortuna si, ma senz'altro anche grande merito per il 20enne Red Bull, che è comunque stato spettacolare nei sorpassi e nella gestione della strategia, specie nel secondo stint dove ha tenuto dietro Hamilton, e quasi sorpassato Raikkonen, con delle gomme Supersoft molto più usate di quelle dei due diretti rivali in quel momento.

Immancabili in questa fase di stagione le domande sul futuro, e in questo caso le domande per Max Verstappen sono dirette soprattutto per quanto riguarda la Power Unit Honda che sarà installata sulla Red Bull dal 2019:

“È ovviamente difficile dirlo ora, perché dobbiamo ancora sviluppare la macchina. Lo scopriremo l’anno prossimo. Inizialmente credo che potremo non essere abbastanza forti per lottare per la vittoria, ma nel corso della stagione credo che miglioreremo, questo è il programma. Sicuramente lavoreremo in quella direzione“.



Tag
f1 | red bull | renault | pu | 2018 | verstappen | ricciardo | honda |


Commenti
- Formula1.it
Max Verstappen si presenta in Messico forte della bellissima e Austin, e determinato a vincere la gara, ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it