Gp di Francia: terzo e quinto posto per la Ferrari, Leclerc rivitalizza il Gp nel finale

Gp di Francia: terzo e quinto posto per la Ferrari, Leclerc rivitalizza il Gp nel finale

By:
689

La gara di Leclerc non ha riservato nessuna emozione fino al finale, quando Bottas ha iniziato ad accusare evidenti problemi con le gomme e i suoi tempi si sono alzati. Purtroppo non c'è stato il modo per Charles di portare un attacco al pilota Finlandese, ma chiudere a soli 9 decimi di ritardo è qualcosa che di certo può solo che dare morale al giovane Monegasco. Gara più complicata quella di Vettel che partendo 7°, ha dovuto per prima cosa fare i conti con McLaren. Liberatosi di Sainz e Norris, sembrava avesse il ritmo per prendere Verstappen, ma i sogni si sono infranti con la sosta ai box. Infatti una volta montate le Hard, Max è riuscito sempre a tenere il Tedesco a debita distanza. Nel finale la Red Bull ha manifestato lo stesso problema riscontrato da Bottas (blistering).  A quel punto Vettel ha iniziato a recuperare, ma vedendo che a 2 giri dalla fine aveva ancora un gap di 3 secondi da recuperare, il team ha optato per fargli montare le gomme Soft permettendogli così di conquistare il giro veloce della gara.


Charles Leclerc (pilota, 3°):
"Ho dato tutto ovviamente. Il primo stint è stato piuttosto buono, mi sentivo bene, ma le Mercedes erano troppo veloci. Nel secondo abbiamo gestito le gomme facendo un ottimo lavoro. Verso la fine vedevo che stavo prendendo Valtteri, lui forse faticava a riscaldare le gomme dopo la Virtual Safety Car. Purtroppo non ci sono stati abbastanza giri per tentare un vero attacco. Ma vedendo dove eravamo venerdì, dopo le simulazioni di gara, è stata una grande corsa per noi. Negli ultimi due giri ci ho creduto fino agli ultimi metri“.

Sebastian Vettel (pilota, 5° e giro veloce):
"A seconda del layout della pista, alcuni fine settimana sono buoni per noi, altri sono peggiori. In questo weekend l’obiettivo era quello di colmare una quantità significativa del divario dalla Mercedes, ma non l’abbiamo fatto. Quindi, a tal proposito, abbiamo fallito, ma questo non significa che ci stiamo arrendendo. Salvo il terzo posto di Leclerc in questo weekend, ma senza la difficoltà di Bottas non abbiamo il passo per battere Mercedes. Hamilton ha avuto un’altra gara facile, ma è colpa nostra. La nostra macchina non è abbastanza forte. Non ancora. So che tutti a Maranello lavorano duramente con molta pressione e passione e spero che in Austria vada un po’ meglio. Ho battuto Hamilton di pochissimo nella lotta per il giro veloce? Sembrava che avessimo un problema con lo scaricare la batteria nell’ultimo giro, quindi è stato un po’ strano. Altrimenti, avrebbe dovuto essere un po’ più semplice“.

Mattia Binotto (Team Principal e Direttore Tecnico):
"Sapevamo che la Francia era difficile per noi, ma siamo andati meglio che a Barcellona. Vuol dire che stiamo in qualche modo sviluppando nella direzione giusta. Questo non è ancora il risultato che desideriamo. Stiamo cercando ormai da tempo il primo gradino, ci arriveremo. Charles ha fatto un’ottima gara, ha gestito bene le sue gomme. Oggi la difficoltà era quella, chissà, magari con qualche giro in più… Per fortuna ci sono questi momenti in una gara, però è difficile superare in un unico tentativo. Con qualche giro in più magari… Sebastian ha compromesso un po’ la sua gara con le qualifiche di ieri, ma oggi ha fatto una buona corsa. Una volta liberatosi delle McLaren ha fatto il ritmo come quello delle vetture davanti. L’abbiamo tenuto fuori qualche giro in più quando si è fermato Verstappen perché poteva essere un vantaggio arrivare a fine gare con le gomme più fresche. Lo si è visto con Charles su Bottas. Speravamo in un degrado forte con quelle di Verstappen, poteva essere la nostra occasione migliore. Vettel condizionato da un problema tecnico nelle qualifiche? No, ha avuto una piccola perdita di liquido ma non ha compromesso né le qualifiche né fortunatamente la gara. Quando batteremo le Mercedes? Ci sono già state un paio di gare in cui avremmo potuto batterle. Ci saranno altre opportunità e credo che stiamo migliorando la nostra vettura. La nostra speranza è di arrivare prima o poi a poterci battere su tutte le piste. La F1 migliorerà il regolamento sportivo dopo l'episodio Canadese? Se ne sta parlando da alcuni giorni, a Parigi ci siamo visti e si è parlato del 2021 ma anche del Canada. E’ chiaro che dobbiamo migliorare lo show, in situazioni come quella del Canada è nostro dovere migliorare lo spettacolo, è nostro dovere parlare con la FIA e migliorare se non i regolamenti, almeno l’approccio“.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Francia 2019


Tag
Ferrari | Lelcerc | Vettel | Binotto |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it