Gran Bretagna: Leclerc terzo a meno di un decimo dalla Mercedes, sesto Seb

Gran Bretagna: Leclerc terzo a meno di un decimo dalla Mercedes, sesto Seb

By:
975

Charles Leclerc è stato autore di una grandissima qualifica, ottenendo la terza casella a soli 79 millesimi dalla Pole Position. Vettel invece, almeno dalle sue dichiarazioni, sembra non aver trovato la giusta confidenza con la vettura e partirà sesto dietro alle Red Bull di Verstappen e Gasly. Strana la scelta della squadra di passare il taglio in Q2 con la mescola Soft e quindi di andare a ripetere (almeno allo start) lo stesso scenario strategico visto in Austria (Red Bull e Mercedes partiranno con le Medie).

Charles Leclerc (3°, 1'25''172):
"Ho fatto un piccolo errore in Q3 ma non credo che avrebbe cambiato il mio risultato. Sono molto contento del giro che sono riuscito a fare, avrei probabilmente potuto fare qualcosa di più nell'ultima curva, ma non sarei riuscito a guadagnare molto. Nel complesso siamo contenti delle prestazioni, siamo stati vicini alle Mercedes e non ce lo aspettavamo. Pensavamo di faticare di più in questo fine settimana. Abbiamo faticato ieri con l'anteriore, nelle prove libere. Abbiamo avuto qualche problema anche oggi ma è risultato molto meno grosso rispetto a ieri ed è stata una buona sessione di Qualifiche per noi. Speravamo di partire in una posizione migliore ma il terzo posto era il miglior risultato possibile oggi. Abbiamo pensato di partire con le Medie, ma alla fine abbiamo scelto ancora le Soft, proprio come abbiamo fatto in Austria. Non è stata una scelta negativa visto che abbiamo chiuso al secondo posto. Pensiamo che possa portare buoni frutti anche qui. Confermo che nostro obiettivo era qualificarci per la Q3 con gomme Soft, per questo sono rientrato con quelle mescole e ho migliorato il tempo. Il programma era quello. La simulazione di gara di ieri non è andata bene, ma non è stato a causa delle gomme. Avevamo problemi di bilanciamento. Oggi siamo riusciti a migliorare e vedremo domani se ci saranno miglioramenti significativi sul passo gara".


Sebastian Vettel (6°, 1'25''787):
Nessun problema. Nel complesso mi sono mancati un po’ di grip e di velocità. Fin dalla Q1 non siamo riusciti a incrementare la velocità e ciò è proseguito fino all’ultima qualifica, nella quale normalmente riesci ad assecondare il miglioramento della pista. Nonostante questo sia arrivato, noi non siamo stati in grado di andare più veloci. Ieri la macchina non era buona quanto oggi, e questo è positivo, però evidentemente non è stata abbastanza veloce per me in qualifica. Ho faticato da quel punto di vista. Domani credo che dovrebbe andare meglio perché in gara i valori si riequilibrano ed il passo gara non è mai stato un problema. Quindi vedremo cosa riusciremo a fare domani. Ovviamente partiamo un pochino più indietro rispetto a quello che avrei dovuto“.

Mattia Binotto (Team Principal e Direttore Tecnico):
Sicuramente per Sebastian è stata una qualifica più difficile, adesso vedremo con lui e faremo le nostre analisi insieme. Già la giornata di ieri è stata difficile per i nostri piloti e la nostra vettura perché usavamo molto l’anteriore, avendo problemi di bilanciamento e assetto. Abbiamo lavorato molto durante la serata e la notte al simulatore, per cercare di ri-bilanciare le macchine. Credo che sicuramente Charles ha trovato un buon bilanciamento, si è trovato bene con la macchina. Lo si è visto subito, già dalle PL3 ma poi in Q1, Q2 ha fatto una bella sessione. Nel Q3 ci è mancato pochissimo, ha fatto un bel risultato. La scelta di partire con le Soft? Avremo gomme diverse dai nostri avversari, per scelta. Credo che in Austria abbiamo fatto una scelta molto simile. Il primo stint ci ha dato ragione in Austria, non per forza sarà la stessa situazione qua, ma è sicuramente una carta diversa che ci giocheremo. Non è stato un cambio fatto all’ultimo, sapevamo di volerlo fare. Da parte nostra l’obiettivo era qualificarci sulle soft e partire sulle Soft. Le Soft danno sempre un vantaggio in partenza, un vantaggio nei primi giri. Sappiamo che domani la gara comunque è lunga e con le gomme che si usurano per tutti potrebbe anche non essere ad un singolo stop. Chissà mai che il primo pit stop arrivi abbastanza presto, la carta delle Soft in quest’ottica potrebbe avere il suo vantaggio. Gli aggiornamenti? L’abbiamo sempre detto, da Barcellona abbiamo individuato delle difficoltà e dei limiti, stiamo lavorando per migliorare la macchina. Il trend è continuo, questo è quello che ci lascia ben sperare. Siamo contenti, la macchina sta progredendo. Sono convinto che non sia ancora la pista che si addice alle nostre caratteristiche ma stiamo cercando di correggere, è un bel passo avanti. Pian pianino si vedono i risultati. La stagione è ancora lunga, cercheremo di ottenere i migliori risultati possibili. Mercedes impressiona anche sul giro singolo oltre che sul passo gara. La sua velocità sulla distanza è frutto di una macchina più bilanciata che non usura le gomme. La speranza nostra è di aver trovato l’assetto giusto che ci permette di competere anche sulla distanza più lunga. Red Bull? Ci preoccupano tutti. Le distanze sono minime, in gara può succedere di tutto. Noi abbiamo gomme diverse, non per forza ci abbiamo preso, andrà verificato domani. Charles ha fatto un grandissimo giro. E’ una grandissima giornata. Il merito è tanto suo, gli va riconosciuto. Così come le difficoltà di Seb che insieme dovremo cercare di vedere, capire, anche sul set-up e cercare di fare meglio la prossima. Non credo che sempre al venerdì siamo in difficoltà rispetto agli altri. Non tutti facciamo gli stessi programmi a livelli di benzina, motore e prove sperimentali. È un giudizio affrettato. È vero che ieri su questa pista per il nuovo asfalto ci siamo trovati in difficoltà, la pista era scivolosa, sta migliorando, c’è molto più grip oggi di ieri, la speranza è che miglior ancora per domani. È vero che questa volta abbiamo dovuto lavorare molto ma non credo sia una costante“.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Gran Bretagna 2019


Tag
Ferrari | Lelcerc | Vettel | Binotto |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it