Gp d'Italia: seconda e terza la Mercedes a cui non è piaciuta la direzione di gara

Gp d'Italia: seconda e terza la Mercedes a cui non è piaciuta la direzione di gara

By:
625

La Mercedes non ha potuto fare nulla contro Leclerc e contro la Ferrari oggi. Ci ha provato Lewis e ci ha provato Valtteri nel finale, ma a nulla sono serviti i tentativi di sorpasso messi in atto dagli alfieri delle Frecce d'Argento. Leclerc può recriminare solo due errori, il primo quello di essere andato lungo alla prima variante e il secondo quello di non aver lasciato spazio di manovra a Lewis alla Roggia mandandolo lungo... Propiro su questi due episodi Toto Wolff ha avuto qualcosa da ridire, per poi comunque complimentarsi con Charles e la Ferrari per lo splendido risultato ottenuto oggi.

Lewis Hamilton (3° + punto giro veloce):
"La battaglia con Charles è stata lunga. Non particolarmente movimentata, sono sempre stato li, a un secondo, un secondo e mezzo all’incirca. Ci ho provato, ho dato tutto, ma lui era troppo veloce in rettilineo. Anche quando avevo il DRS aperto non riuscivo a recuperare, quindi non potevo farci molto. Non è una questione di difficoltà nel mettere sotto pressione i giovani piloti, come ho detto era solo più veloce di me sul dritto. Non credo di aver perso la gara per il mio errore, le mie gomme stavano comunque finendo. Quindi Valtteri mi avrebbe superato, io lo avrei fatto passare perché era molto più veloce di me, di un secondo al giro, quindi sarebbe stato intelligente lasciarlo andare e dargli la possibilità di vincere la gara. Alla fine mi ha passato comunque perché sono andato fuori pista, quindi nessun problema. Possibile penalità per Charles? Bisogna essere consistenti con le regole. Penso che in Direzione Gara si siano svegliati dalla parte sbagliata del letto oggi. Con Charles abbiamo avuto un paio di momenti in cui eravamo molto vicini, ma penso che ne discuteremo privatamente“.


Valtteri Bottas (2°):
"La nostra strategia era abbastanza buona, sono andato lungo nel primo stint e questo mi ha aperto delle opportunità alla fine. Ho dato il massimo, ho cercato di prenderlo ma non c’era modo di superarlo. Ho avuto un bloccaggio all’anteriore perché mancava un po’ di carico quando mi sono avvicinato, loro erano troppo veloci in rettilineo. C’ho provato ed era il meglio che potessimo fare oggi. Ho usato tutte le mappature del motore che avevo, ma non è bastato”. 

Toto Wolff (Team Principal):
"Ho già tanti problemi da risolvere nella mia vita, non voglio anche quelli di Michael Masi. Vogliamo delle battaglia dure, ma dov’è il limite? Avrebbero potuto dargli entrambe le penalità, una per aver spinto fuori Lewis, l’altra per essere stato aggressivo. In termini di guida ha guidato un po’ oltre il limite, ma cosa volete… Dargli una penalità qui a Monza? Penso ci sarebbe stata una rivolta. Avremmo avuto bisogno di essere scortati dalla Polizia per uscire dal circuito (scherza). Voglio rendere merito a lui e al suo team per la vittoria. Pensavo che Valtteri avrebbe avuto una possibilità, ma seguirli sui rettilinei, anche a DRS aperto, era difficile. Da una prospettiva generale, è grandioso vedere la Ferrari vincere a Monza. Leclerc ha disputato una gara dura ma brillante e la Ferrari aveva il pacchetto più forte. Ci abbiamo provato con entrambi i nostri piloti, ma hanno vinto“.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio d'Italia 2019


Tag
Mercedes | Hamilton | Bottas | Wolff |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it