Qualifiche USA: Niente Pole stavolta per la Ferrari che partirà seconda e quarta

Qualifiche USA: Niente Pole stavolta per la Ferrari che partirà seconda e quarta

By:
266

La Ferrari per la prima volta dopo la pausa estiva non partirà dalla Pole Position, ma comunque la vettura c'è, la prestazione c'è. La qualifica sul circuito di Austin è stata veramente molto tirata (concetto espresso più volte dai protagonisti), con i primi quattro piloti racchiusi in 108 millesimi. Il Team di Maranello dopo aver raccolto solamente 3 successi partendo 9 volte dal palo, è chiamato ad invertire il trend. La squadra potrebbe aver lavorato di più in ottica gara questa volta e vedremo se oggi riusciranno a raccoglierne i frutti. La sostituzione della Power Unit dopo il problema nelle PL3, sembra non aver limitato le prestazioni di Leclerc... Ancora non ci è dato sapere di che unità si tratti (sul fatto che sia usata non c'è dubbio), l'importante è che garantisca al Monegasco prestazioni di questo tipo e che non lo abbandoni per le restanti 3 gare (compresa quella odierna).


Sebastian Vettel (2°, 1'32''041):
"Lunga strada per la prima curva, ma dall’interno sembra più  corta! Lo devo dire adesso essendo secondo, ma congratulazioni a Valtteri per la Pole. La qualifica è stata entusiasmante, eravamo tutti vicini. Ho perso qualcosina nell’alta velocità nell’ultimo tentativo, ma ero già un pochino dietro quando sono arrivato dove ho commesso l’errore. Ho fatto due giri discreti. La questione è stata per centesimi e c’è sempre qualcosa in cui puoi recuperare centesimi. Nel complesso sono contento e domani spero in una bella gara. Velocità in rettilineo? Sì, in realtà non è così lungo ed è in salita, ma vedremo. Spero di scattare bene e poi vedremo cosa riusciremo a fare. Partiremo tutti con le Medie quindi nessuno ha un vantaggio in questo. La gara sarà lunga. Dovremo pensare a tante cose. Il primo giro sarà importante ma ci saranno tanti giri dopo”.

Charles Leclerc (4°, 1'32''137):
"Soddisfatto? Quando guardiamo la posizione non posso esserlo perché sono quarto, però se guardiamo il distacco, essendoci solo un decimo, avendo perso metà delle PL1 e tutte le PL3 c’è del positivo. Peccato per la quarta posizione, sono comunque contento, più o meno. Saltare le PL3 ha influito sicuramente. Ci aspettavamo un po’ di più sicuramente, soprattutto dopo le prove libere dove il feeling era molto buono, però qualche volta va così. Per la gara vedremo, abbiamo cambiato abbastanza l’assetto e vedremo se avremo dei benefici per far meglio rispetto alle simulazioni di ieri dove eravamo indietro rispetto ai nostri avversari”.

Mattia Binotto (Team Principal):
"Veniamo da tante pole consecutive, in ogni pista ce la vogliamo giocare, speravamo di allungare la serie. È stata molto tirata oggi, credo che Bottas ha fatto un fantastico ultimo giro ed un fantastico ultimo settore. La differenza è stata sottile come lo è stata in quelle precedenti. Quindi non è nemmeno sorprendente che non sia sempre una Ferrari a fare la Pole ed è giusto così. Bello per lo sport, è stata una qualifica tirata. Ora cerchiamo di invertire la tendenza. Partire davanti non ci ha portato bene nelle ultime gare, chissà mai che non facciamo invece meglio domani. La gara è lunga, l’abbiamo visto anche in Messico. Non è che sempre essere dietro sia uno svantaggio. Quello che conterà sarà il ritmo di gara. Il degrado gomme. Noi rispetto ieri siamo migliorati, ci siamo preparati per la gara. Anche Charles ha preso confidenza con la macchina e potrà fare una buona gara”.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio Stati Uniti 2019


Tag
Ferrari | Lelcerc | Vettel | Binotto |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it