Qualifiche USA: Bottas in Pole, Hamilton si prende le colpe per il quinto posto

Qualifiche USA: Bottas in Pole, Hamilton si prende le colpe per il quinto posto

By:
411

La Pole conquistata da Bottas contro ogni pronostico non può che aver sorpreso tutti. Il Finlandese è stato autore davvero di una gran bella prestazione in qualifica. Lo stesso non si può dire di Hamilton, che ammette le sue colpe. Il pilota che si appresta a diventare Campione del Mondo per la sesta volta in carriera (oggi gli basta un ottavo posto) non si è trovato a proprio agio ed ai microfoni è apparso davvero sconsolato. Lewis è davvero molto attaccato al territorio Statunitense e aver realizzato una delle sue più brutte prestazioni in qualifica proprio su questa pista è sicuramente un boccone amaro da mandare giù... Però, a detta del Team Principal, Toto Wolff, non tutto è perduto: con una buona strategia il Britannico sarà in condizione di lottare per la vittoria.


Valtteri Bottas (1°, 1'32''029):
“Sono molto  contento. Ho fatto un bel giro all’inizio del Q3 e su una pista come questa il feeling aumenta giro dopo giro. Ieri è stato difficile, tante cose sembravano non funzionare sulla mia macchina, ma stamattina non abbiamo ben capito il motivo per cui hanno iniziato a funzionare meglio. Abbiamo sistemato un po’ tutti i dettagli e siamo riusciti a concentrarci sulle qualifiche. Abbiamo messo insieme il giro ed è una bellissima sensazione fare meglio nel Q3. Verso la fine sembrava che ci fosse meno aderenza. Soprattutto nel secondo settore avevo già perso due decimi. Per fortuna anche gli altri non hanno migliorato”.

Lewis Hamilton (5°, 1'32''321):
"La qualifica è stata piuttosto negativa, ma è andata così. Non si può sempre vincere, Valtteri ha fatto un grande lavoro, complimenti a lui. Oggi non ero abbastanza in forma, non ha niente a che fare con la macchina. Si tratta di me, non ho messo insieme dei buoni giri oggi. Chiaramente la macchina aveva la capacità di essere in prima fila e semplicemente non ci sono riuscito. È stato un mio errore. Incomprensione con Verstappen e Kvyat in Q2? Nulla di che. Stavo cercando di mantenere la temperature delle gomme alta e abbiamo avuto un piccolo contatto ma niente di che. Titolo? Onestamente non sto pensando alla vittoria del titolo ora, sto solo tentando di digerire ciò che è appena accaduto e mi serve un po’ di tempo“.

Toto Wolff (Team Principal):
"È stata una qualifica molto ravvicinata, con più macchine nello spazio di pochi decimi. È bello essere nuovamente in Pole, mi mancava. È un peccato per Lewis. Abbiamo bisogno di vedere cosa possiamo fare a livello di strategia. Con una tattica aggressiva può ancora competere per la vittoria“.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio Stati Uniti 2019


Tag
Mercedes | Hamilton | Bottas | Wolff |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it