GP 70° Anniversario, prove libere: Mercedes detta il passo, Ferrari perde olio

Gp 70 Anniversario, libere: Mercedes detta il passo, Ferrari perde olio

By:
3292

Gran premio di Gran Bretagna chiama, GP 70° Anniversario F1 risponde. Cambia il nome ma il circuito rimane sempre lo stesso: lo storico Silverstone. Un filo diretto che, a distanza di una settimana, premia ancora una volta la Mercedes. Un passo inarrivabile per gli avversari con la solita giornata di grazia da parte di Bottas, fresco di rinnovo, ed Hamilton, dominatore sul circuito di casa. Dietro lo strapotere Mercedes, brilla Ricciardo con la sua Renault. Una grande prova in una giornata nella quale arriva anche la sentenza della FIA sulle Racing Point indotta dopo i reclami della Renault stessa. E tutti gli altri? Verstappen si piazza in quarta posizione mentre Leclerc è solo settimo. Finisce fuori, nel finale di sessione, Vettel con seri problemi al motore della sua monoposto.


Prove Libere – Prima sessione

Il secondo weekend consecutivo a Silverstone si apre con un’ultima ora davvero importante e tanto attesa. In un documento dettagliato di 14 pagine, la FIA si esprime sul “caso Racing Point” dopo il doppio reclamo della Renault. Sospettate di essere molto simili alle Mercedes 2019, i commissari hanno multato il team rosa con 400 mila dollari e 15 punti di penalità in classifica. Nel frattempo in casa Racing Point, Perez risulta ancora positivo al Covid ed Hulkenberg rimane al volante come sostituto. La sessione mattutina si apre con un lungo di Raikkonen e con le Ferrari che iniziano a dettare i tempi con gomma rossa: Leclerc in 1’27”544 e Vettel in 1’27”962. Dopo la prima mezz’ora di sessione arrivano i tempi delle Mercedes con Hamilton che si porta al comando in 1’26”842. Il campione britannico è seguito dal compagno di squadra Bottas (1’27”400) che festeggia anche il rinnovo di contratto. Dopo una fase di stop ai box, la Mercedes continua a volare dettando il passo e migliorando i tempi. Un dominio assoluto certificato fin dall’inizio della sessione. In particolare Valterri Bottas fa segnare un tempo da 1’26”166 che li consegna la prima posizione.

Tra gli avversari, bisogna sottolineare un Verstappen ancora fuori dalla classifica. Il pilota della Red Bull, nonostante i dieci giri, resta ai box senza aver registrato alcun tempo. Dopo aver effettuato dei cambiamenti di set-up richiesti, il pilota olandese torna in pista a meno di mezz’ora dalla conclusione e fa registrare subito il terzo tempo (+0.727). Nella top five c’è un sorprendente e veloce Nico Hulkenberg, autore con la sua Racing Point di una grande prima sessione. Negli ultimi 15 minuti, i team iniziano a sperimentare con le simulazioni di passo gara.

La sessione si chiude con una classifica che recita: Bottas, Hamilton e Verstappen. Hulkenberg al quarto posto mentre Leclerc quinto.

Prove Libere – Seconda sessione

Si ritorna in pista con delle condizioni metereologiche leggermente diverse. Sul circuito di Silverstone cielo coperto, nuvoloni grigi e temperature più basse rispetto alla mattina. Dopo una prima sessione in chiaroscuro rispetto al compagno di squadra, è Stroll il primo a dettare il passo in 1’27”179 con la gomma rossa. Una scelta diversa, inizialmente, per Leclerc che opta per la gialla.

Nel giorno della sentenza contro la Racing Point, i piloti danno una grande risposta in pista: si mantiene molto veloce Hulkenberg (1’27”130). Ad un’ora dalla conclusione è tempo per le Mercedes di tornare al comando. Hamilton fa registrare 1’25'911, sullo stesso livello anche il compagno di squadra Bottas che addirittura al primo tentativo. Tempi strabilianti rispetto agli avversari, mentre la Ferrari si ritrova ad affrontare un pomeriggio difficile. Sia Leclerc che Vettel lontani dalla top 3 con il tedesco che monta gomma rossa sulla sua monoposto.

La seconda sessione, però, si accende anche lontano dai riflettori della pista. Infatti, come comunicato dagli addetti ai lavori presenti, sei team si sono mossi per chiedere chiarimenti alla FIA in merito alla sentenza Racing Point considerata troppo “morbida” e superficiale. Tornando all’asfalto, nell’ultima mezz’ora Leclerc si concentra sulla simulazione gara e gestione delle gomme segnando un tempo di 1’32 al settimo posto. Nel frattempo dietro Hamilton (1’25”606) e Bottas, si piazza la Renault di Ricciardo (+0.815). Ultimi dieci minuti particolarmente accesi in pista. A partire da Stroll, in quinta posizione, che finisce nella ghiaia. Sul fronte Red Bull, Verstappen, scegliendo la gomma gialla, prova ad attaccare le prime tre posizioni.

Piove sul bagnato, invece, in casa Ferrari con Vettel che finisce fuori a causa di un serio problema alla monoposto che provoca ingenti perdite d’olio. Alla bandiera a scacchi, la classifica recita: Bottas, Hamilton, Ricciardo.


Tag
gp gran bretagna | 70 anniversario | prove libere gp uk |


Commenti
- Formula1.it
Gran premio di Gran Bretagna chiama, GP 70° Anniversario F1 risponde. Cambia il nome ma il circuito ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it