Gp Austria - Gara - Facile vittoria di Verstappen
By:
2232

Al via del GP d'Austria gli occhi sono puntati su Norris che con le sue ottime partenze può attaccare subito Verstappen, ma il pilota olandese parte benissimo e difende la posizione. Dietro partono bene anche RicciardoLeclerc che recuperano entrambi qualche posizione.

Alla curva 3 del primo giro il contatto tra Ocon e Giovinazzi, con il pilota Alpine che rompe il braccetto della anteriore destra ed è costretto a posteggiare la sua monoposto a bordo pista. Safety car in pista, ma solo per un paio di giri. Alla ripartenza lotta emozionante tra Perez e Norris con il pilota Red Bull che attacca ma finisce largo sulla ghiaia perdendo diverse posizioni. Anche Leclerc attacca Vettel all'interno e per evitare il contatto è costretto a rallentare perdendo anche lui qualche posizione.


Il primo ad effettuare la sosta è Tsunoda, seguito il giro dopo dal suo compagno di squadra Pierre Gasly, entrambi per togliere gomma rossa e passare su gomma bianca.

Nel frattempo si accende la lotta tra Perez e Leclerc, con il pilota Ferrari che lo attacca un paio di volte prima di chiudere un bellissimo sorpasso tra curva 3 e 4.

Tutti i piloti che partivano con gomma rossa sono costretti ad una prima sosta anticipata, tra questi anche Vettel che aveva perso ritmo ed era stato superato da un ottimo Ricciardo.

Al giro 20 arrivano 5 secondi di penalità per Lando Norris in seguito a quel quasi contatto con Perez nei primi giri, proprio qualche secondo prima di subire il sorpasso da parte di Lewis Hamilton che fino a quel momento aveva fatto una gran fatica a sorpassarlo.

Poco prima di metà gara si accende una bellissima lotta tra Ricciardo, Leclerc e Perez che lottano per la settima posizione prima di fermarsi per la loro prima sosta.

Intorno al giro 30 tutti quelli con gomma gialla effettuano la loro prima sosta. A tardare qualche giro è solo Leclerc che si ferma solo al giro 35 perdendo la posizione ai danni di Perez al quale riesce l'undercut.

Dopo la sosta si innesca una bellissima lotta tra Ricciardo, Perez e Leclerc ed è il pilota Ferrari il primo a tentare l'attacco, ma Perez si difende con forza dando anche due ruotate alla Ferrari che finisce sulla ghiaia. Manovra che viene notata dai commissari che combinano giustamente una penalità di 5 secondi al pilota Red Bull (esattamente come nei primi giri era stata data a Norris). Il duello tra i due si ripete 8 giri dopo con lo stesso esito, Leclerc attacca e Perez si difende dando un'altra ruotata al pilota Ferrari che finisce ancora una volta nella ghiaia. E si ripete anche la penalizzazione per il pilota messicano che prende altri 5 secondi di penalizzazione.

Hamilton sembra davvero in difficoltà tanto che via radio autorizzano Bottas ad attaccarlo. Ne approfitta Norris che nel frattempo ha ripreso Hamilton, lo attacca in curva 3 e lo passa in curva 4. Il campione del mondo è in difficoltà con le gomme e decide di rientrare ai box per una seconda sosta forse non prevista. Rientra in pista alle spalle di Norris.

A 5 giri dalla fine Leclerc è bloccato alle spalle di Ricciardo ed arriva quindi l'ordine di scuderia per far passare Sainz che con gomme più fresche può attaccare il pilota McLaren. Manca un solo giro alla fine quando Sainz affonda il sorpasso e deve spingere al massimo perchè in quel momento il distacco da Perez è sopra i 10 secondi. Sul traguardo il distacco sarà di 9.3 secondi e quindi il pilota Ferrari finisce in quinta posizione.

A vincere è agevolmente Max Verstappen (vittoria n.15 in carriera), in una gara solitaria sempre in testa. Alle sue spalle Valtteri Bottas ad oltre 10 secondi. Segue uno straordinario Lando Norris che senza la penalità nei primi giri avrebbe anche potuto attaccare il pilota finlandese.

Solo quarto Hamilton, in una delle gare più anonime degli ultimi anni (ma attenzione che forse la sua W12 aveva il fondo danneggiato dopo un passaggio brusco sui cordoli).

Quinto, come detto, un ottimo Carlos Sainz che fa realmente il massimo con una Ferrari che conferma qui un ottimo passo gara.

Sesto Perez che sconta le penalizzazioni per aver dato ben più di qualche ruotata a Leclerc ma gli finisce comunque (immeritatamente) davanti.

Settimo Ricciardo, che disputa la sua migliore gara della stagione difendendosi alla grande dagli attacchi di Leclerc che chiude quindi ottavo alle sue spalle.

Completano la zona punti Gasly ed un ritrovato Alonso.

Si segnala nell'ultimo giro l'incidente tra Raikkonen e Vettel. Il pilota Alfa Romeo non vede Vettel e colpisce son la sua anteriore destra la parte posteriore sinistra dell'Aston Martin. Si girano e ritirano entrambi 

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Austria 2021


Tag
gp austria | austriangp | vittoria verstappen |


Commenti
- Formula1.it
Gara solitaria in testa per il pilota Red Bull, anche perchè Hamilton inciampa in una giornata storta ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it