Gp Russia - Le pagelle
By:
2830

Eccezione che conferma la regola?
Probabilmente si, dal momento che il GP di Russia, a Sochi, è sempre sinonimo di gare abbastanza noiose, con non molta azione in pista e dall'esito scontato.
Intanto però è bene godersi la gara incerta e spettacolare che, anche complice il meteo a scompigliare le carte nel finale, è andata in scena questa Domenica sul tracciato Russo, nella regione dell'Adler.

Un GP, come detto, spettacolare, ricco di colpi di scena sin dalla qualifica, inaspettate sorprese che, in un finale caratterizzato da un improvviso scroscio di pioggia, ha regalato la vittoria della Mercedes di Lewis Hamilton, che va a confermare un dominio assoluto del team della Stella, sul circuito ai margini del villaggio olimpico di Sochi.

Il quindicesimo round stagionale ha riservato un bel rimescolamento, in termini prestazionali, dei vari team di centro classifica, consegnandoci una Ferrari in gran forma, capace di lottare per la pole position e per il podio, a dispetto di una pista, sulla carta, sfavorevole poiché premiante delle doti motoristiche delle monoposto.
Contemporaneamente, si è vista una Mercedes nella condizione di macchina da battere, performante in ogni scenario, capace però di complicarsi la vita con degli errori nei momenti cruciali.
Al contempo, si è vista una Red Bull interpretare il ruolo di inseguitrice, sia per le caratteristiche del tracciato che per le penalità che il team doveva scontare, capace però di piazzare la zampata decisiva per limitare alla grande i danni in classifica, al presentarsi della giusta occasione, come la pioggia caduta negli ultimi 5 giri di gara.
Infine, dalle sponde del Mar Nero, emerge una McLaren davvero brillante, capace di lottare, per la seconda gara consecutiva, per pole e vittoria oltre che, chiaramente, in grado di primeggiare sul midfiel.

Parlando della gara in senso stretto, l'azione in pista è stata molta, sin dal via, in termini di sorpassi e in termini di colpi di scena clamorosi, come la pioggia caduta a 5 giri dalla fine che, di fatto, ha rimescolato le carte in tavola, sovvertendo verdetti che sembravano già scritti.
Svolte queste premesse, andiamo allora ad analizzare il rendimento di team e piloti, durante il Gran Premio di Russia, con le nostre pagelle.

 


Mercedes: 8

Tornano ad essere al top in termini di prestazione, tanto che torano alla vittoria. Fanno tutto ciò che possono per massimizzare il bottino di punti, anche sfuttando Bottas per marcare Verstappen. I piani funzionano quasi perfettamente, non fosse per il meteo nel finale.

Hamilton: 9
Storia. È il weekend che lo consacra nella storia della F1, renendolo il primo pilota all time a raggiungere le 100 vittorie in F1. Non impeccabile in qualifica, così come nel primo stint. Dopo il pit è micidiale sul passo e, aiutato anche dalla pioggia, porta a casa il successo.

Bottas: 5.5
Su una pista dove si è sempre esaltato, incappa in un fine settimana davvero negativo. Male in qualifica, penalizzato in gara per la strategia Mercedes di bloccare Verstappen, naviga nelle retrovie per tutta la gara. Solo la pioggia lo salva dalla debacoe totale, chiudendo P5.

 

Red Bull: 8.5

Date le premesse, il fine settimana Russo poteva essere davvero negativo per il team di Milton Keynes. Sotto la bandiera a scacchi, invece, il bilancio è positivo poiché, anche grazie alla pioggia, il team annulla quasi totalmente gli effetti negativi delle penalità incassate.

Verstappen: 8.5
Poteva essere un fine settimana da emorragia di punti iridati per Max, costretto a partire dal fondo per il cambio della PU. Non super nella prima parte di gara, sfutta a suo vantaggio la pioggia finale e limita alla grande i danni, recuperando inaspettatamente molte posizioni, fino a chiudere a podio. Bel colpo, in termini psicologici, ai danni del rivale.

Perez: 6.5
Gara a due facce per il Checo che, dopo una discreta qualifica, si rende autore di una buona prima parte di gara. Nel finale, quando è in lotta per il podio, la pioggia scompiglia totalmente i piani e lo relega in una immeritata nona posizione.

 

Ferrari: 8

Sulla carta, Sochi era una pista sfavorevole per la SF21, ma i verdetti della pista sono stati ben diversi. Il passo gara è, con entrambe le macchine, davvero buono, meno invece la gestione gomme. Sul finale, la pioggia che porta scompiglio, aiuta il team ad arpionare il quarto podio stagionale, davvero meritato.

Leclerc:  5.5
Il suo fine settimana è compromesso sin dalle FP1, causa sostituzione della PU. Parte ultimo e rimonta alla grande fino al pit stop. Sul finale era saldamente in zona punti ma, con il grande aumento della pioggia e la sua scelta di cambiare le gomme, chiude quindicesimo, vanificando quanto di buono fatto sino a quel momento.

Sainz: 9.5
Super in qualifica, dove è gran secondo, così come al via, dove arpiona la leadership con una staccata a vita persa su Norris. Paga la cattiva gestione gomme della Ferrari, ritrovandosi ai piedi del podio sino a pochi giri dalla fine. La pioggia finale lo risarcisce di quanto perso con la strategia e chiude gran terzo.

 

Mclaren: 7.5

Dopo la vittoria di Monza, la MCL35M si conferma su un ottimo stato di forma. Pole e gara guidata sino a pochi giri dalla fine. Solo la pioggia priva il team di Woking della seconda vittoria consecutiva, ma la strada imboccata è davvero giusta.

Norris: 7
Perfetto al Sabato, perfetto sino a 5 giri dalla fine, capace di centrare la pole position, riprendersi la leadership della gara dopo averla persa e gestire il ritorno di Hamilton. Sbaglia, clamorosamente, nel finale quando non ascolta i consigli del box e decide di non montare le gomme intermedie quando arrivaa la pioggia. Alla fine è solo settimo.

Ricciardo: 7
Dopo la super vittoria di Monza, torna alle spalle di Norris sia in qualifica che in gara. Nei 53 giri però non sbaglia, non fa acuti e azzecca la chiamata delle gomme con la pioggia, chiudendo buon quarto davanti al team mate.

 

Aston Martin: 5

Su una pista di motore non riescono a afruttare la PU Mercedes. Navigano nella seconda metà dello schieramento sin dal Venerdì, non riescono a sfuttare a loro favore neppure la pioggia, chiudendo con entrambe le vetture fuori dai punti.

Vettel: 5
Fine settimana complesso per il Tedesco, alle spalle di Stroll sia in qualifica che in gara, autore anche di un weekend non privo di errori. Nel primo stint naviga fuori dalla top10, nel finale invece non sfutta a suo favore la pioggia, perde posizioni e chide dietro a Stroll, dopo essere entrato in collisione con lui.

Stroll: 5.5
Buon fine settimana per il Canadese che, per la seconda volta consecutiva, batte Vettel sia in qualifica che in gara. Nel primo stint lotta alla grande nella testa della classifica. Una strategia discutibile poi, lo regela a centro gruppo, fuori dalla top 10 fino alla fine, nel quale non sfrutta la pioggia per risalire la china ed entra persino in collisione con Sebastian Vettel e Pierre Galsy, ricevendo, per quest'ultimo contatto, una penalità.

 

Alpine: 6.5

Dopo il periodo davvero positivo, incappano in un fine settimana, in termini prestazionali, a causa delle caratteristiche della pista, non favorevole alla PU Renault. Alla fine però, sfuttando le strategie e la pioggia, portano a casa punti solidi.

Alonso: 8.5
Come sempre, fa il massimo con la sua Alpine su una pista come Sochi, dove conta molto la potenza del motore. Davvero solido in qualifica, cosi come in gara dove, grazie alla pioggia final e ad una strategia d'attacco, chiude gran sesto, battendo Ocon al traguardo.

Ocon: 5
Weekend tutt'altro che esaltante per il Francese, battuto per tutti e due i giorni da Fernando Alonso. Non super in qualifica, così come in gara, dove non riesce a risalire la china nei primi giri, poiché resta bloccato nel gruppone, cosi come non trae vantaggio dalla pioggia nei giri finali.

 

Alpha Tauri: 4.5

Dopo lo sfortunatissimo fine settimana di Monza, arriva un altro fine settimana davvero negativo per il team di Faenza che, per il secondo weekend consecutivo, porta a casa zero punti, piazzando entrambe le macchine fuori dai 10.

Gasly: 5.5
Buon fine settimana fino alla qualifica, per Pierre, che mostra una buona velocità. Problemi di traffico in Q2, lo costringono a partire a centro gruppo, del quale non si libera per gran parte di gara, precludendosi la possibilità di fare punti.

Tsunoda: 5
Passano le gare, aumenta la sua esperienza ma non cambiano i suoi risultati. Male in qualifica dove è, come sempre, dietro a Gasly. In gara naviga in fondo alla schieramento, incapace di superare le vetture davanti a lui, così come di cogliere l'occasione di rimontare con la piogga nell'ultima parte di gara.

 

Alfa Romeo Racing: 7

Dopo Zandvoort, il team Alfa mette, per la terza volta consecutiva, in pista una vettura abbastanza competitiva. Qualifica non super per entrambi i piloti, ma la gara riserva delle buone sorprese, tanto che portano a casa punti importanti per la classifica costruttori.

Raikkonen: 8.5
Su una pista di motore, teoricamente sfavorevole per la sua Alfa, si rende autore di un gran fine settimana, dopo la positività al Covid. Bene in qualifica, dove centra la Q3, super in gara dove lotta nel gruppo sino alla fine, sfuttando alla grande il diluvio finale, chiudendo gran ottavo.

Giovinazzi: 5.5
Dopo la gran prestazione in qualifica a Zandvoort e Monza, Antonio incappa in una tre giorni non certo esaltante, a muro al Venerdì, fuori dalla Q2 al Sabato, battuto da Raikkonen e fuori dai punti in gara. Passo falso in un momento chiave per il suo futuro?

 

Haas: 5.5

Come sempre navigano nelle retrovie, lottando per le ultime due posizioni. Portano una macchina al traguardo, mentre l'altra è out. Questo, di fatto, rappresenta una nota negativa nel bilancio del loro fine settimana.

Schumacher: 6
Come sempre non sbaglia, è davanti a Mazepin in qualifica, così come in gara fino al momento del suo ritiro per problemi meccanici.Per la prima volta dopo due/tre gara non entra in collisione con il team mate Mazepin.

Mazepin: 6
Dopo il ritiro di Monza, porta la macchina al traguardo nella sua gara di casa, senza compiere il minimo errone e non entrando neppure in collisione con Mick Schumacher, dopo il cattivo trend iniziato due o tre gare fa.

 

Williams: 7.5

Riprendono il treno positivo iniziato in Ungheria, portando a casa un punto iridato.
Weekend davvero positivo in termini di prestazioni, almeno con una delle due macchine, visto che piazzano una macchina in seconda fila oltre che, come detto, a punti sotto la bandiera a scacchi.

Russell: 8.5
Quarta volta a punti in cinque gare, seconda volta in Q3 in tre gare, serve altro per descrivere il grande talento del futuro pilota Mercedes?

Latifi: 5.5
Continua a lavorare bene, confermando la sua tendenza ad essere concreto, senza commettere errori. Alla fine è ritirato, dopo aver lottato però nella parte meno nobile dello schieramento. Rispetto a Russell, gara dopo gara, dimostra di non essere allo stesso livello.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Russia 2021


Tag
sochi 2021 | pagelle gp russia | pagelle |


Commenti
- Formula1.it
Partenza spettacolare, big in rimonta, pioggia a rimescolare le carte. Questo e molto altro ha caratterizzato ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it