Mick Schumacher soffre la pressione, anche di Steiner. Ecclestone: «Con Michael sarebbe diverso»
Tempo di lettura: 4 minuti

Mick Schumacher. 31 gare di F1 e ancora zero punti conquistati in carriera. 35 opportunità se si contano le sprint race, che anche se non possono essere considerate delle vere e proprie gare, danno comunque ai piloti la possibilità di conquistare qualche punto. Lo scorso anno assegnavano punteggio soltanto ai primi tre conducenti, mentre dal 2022 li danno ai primi otto classificati.

Se nel 2021 però, il giovane tedesco, aveva l’attenuante di ritrovarsi alla guida di una vettura che non gli permetteva di più che lottare nelle ultime posizioni assieme alla Williams, quest’anno la situazione è molto diversa. La Haas VF-22 ha mostrato a tratti un livello prestazionale tale da poter riuscire ad ambire ad un posto in top-10. I 15 punti conquistati da Magnussen ne sono la prova.


Mick però, contrariamente al compagno di squadra, vuoi per un motivo o per un altro, ogni volta che sembrava sul punto di farcela è finito sempre col mancare l’appuntamento. Secondo l’ex patron della Formula1, Bernie Ecclestone, oltre al cognome che porta, questo sarebbe dovuto anche all’eccessiva pressione che il team principal, Gunther Steiner, ha contribuito a mettergli addosso.

Pressione eccessiva da parte di Steiner

Qualcosa che non sarebbe accaduto con il padre a suo fianco: Se solo Michael potesse seguire il figlio più da vicino, direbbe lui a Gunther come comportarsi. Questo gli sarebbe molto d’aiuto. Mick non ha bisogno che le persone gli ricordino tutto il tempo ciò che dovrebbe fare. Ha bisogno di qualcuno che lo aiuti e non lo critichi troppo”.

Mick Schumacher, GP Canada 2022

Posizione difficile

Il giovane talento di casa Ferrari, inoltre, non si troverebbe neppure in una posizione semplice: “Se non rispetta gli obiettivi e la Haas non fosse più disposta a rinnovargli il contratto, ci sarebbe un altro team disposto ad accoglierlo? Ovviamente questo non fa altro che aumentare la pressione. Sono sicuro che possieda le capacità per guidare in F1. Lui lo vuole, quindi si tratta solo di trovare una squadra che creda in lui e che lo voglia aiutare a dimostrare di essere bravo come suo padre”, ha riferito Mr.E in un’intervista rilasciata ad ‘RTL’.


Ecclestone sogna un futuro in un top team per Mick

È complicato giudicare i suoi risultati. Non sappiamo quanto sia buona la macchina. Non sappiamo nemmeno se la vettura si adatti al suo stile di guida. Mi piacerebbe vederlo su una monoposto più competitiva. Un esempio? La Mercedes”, ha concluso Bernie Ecclestone.

Ecclestone: «La Ferrari è tornata quella dei vecchi tempi. Scommetteteci e perderete tutto»

Foto: Twitter, mediotiempo, Haas

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio del Canada 2022


Tag
ecclestone | schumacher | haas | steiner | canadiangp | f1 | formula1 | stagione 2022 |


Commenti
-
Formula1.it

Mick Schumacher. 31 gare di F1 e ancora zero punti conquistati in carriera. 35 opportunità se si contano ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it