VIDEO - GP Ungheria, duello serrato tra McLaren e Red Bull nei pit stop: c'è il record stagionale

A Budapest i meccanici ai box hanno dato vita ad un acceso confronto per aggiudicarsi il record stagionale nei cambi gomme. Grande confronto soprattutto tra McLaren e Red Bull, i due team che in queste prime tredici gare sostenute con i cerchi da 18'' hanno messo sicuramente in mostra la migliore preparazione.

Nuovo record stagionale

Il team McLaren riesce ad avvicinarsi al record fissato dalla Ferrari in Spagna (sotituzione gomme Leclerc) in 2''23, rimandando in pista Ricciardo in 2''26. La Red Bull però fa ancora meglio e sigla il nuovo record stagionale montando le Medie sulla vettura di Perez in 2''19. Molto rapido anche il pit stop di Verstappen in 2''33.


Più distanti tutti gli altri: l'Aston Martin si è aggiudicata la quarta posizione in 2''51. 

Il video della top-3 ungherese

La classifica (top-3) dopo i primi sei appuntamenti stagionali:

1) Red Bull 317 punti
2) McLaren 267 punti
3) Ferrari 160 punti

Curiosità: ricordiamo quello che è stato il tempo più veloce mai segnato nella storia della F1 in un pit stop. Anche in questo caso il record appartiene alla Red Bull che nel corso del GP del Brasile 2019 (gomme meno pesanti con cerchi da 13'') fu in grado di terminare le operazioni in 1''82.

 

GP Ungheria 2022 - Analisi strategie: Ferrari, riduttivo parlare solo di Hard. Leclerc deve imporsi


Foto: Red Bull

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Ungheria 2022


Tag
pit stop | red bull | mclaren | ferrari | record | hungariangp | f1 | formula1 | stagione 2022 |


Commenti
-
Formula1.it

A Budapest i meccanici ai box hanno dato vita ad un acceso confronto per aggiudicarsi il record stagionale ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it