Terruzzi: «La Ferrari sarà protagonista. A chi vuole la testa di Binotto dico una cosa»

Tra le tante penne che hanno commentato e criticato le decisioni prese dal muretto box della Ferrari, quella del noto giornalista Giorgio Terruzzi va decisamente controcorrente. Un pensiero fresco, leggero. positivo che guarda oltre gli errori della Rossa e s’invola in difesa di Mattia Binotto.

Ferrari destinata ad essere protagonista nei prossimi anni

Capisco e condivido le delusioni dei tifosi della Rossa", esordisce alla colonna riservatagli dal portale 'RedBull.it'. "Soprattutto dopo aver fantasticato sui successi futuri. Credo però che a tutto c’è un limite: un conto sono le critiche, magari analitiche che mirino ad un minimo di positività, un altro sono gli insulti, gli eccessi. Questa roba non serve a nessuno. Di errori ne sono stati fatti certo, ma non dimentichiamoci della vettura, destinata ad essere protagonista nei prossimi anni".


Ferrari, Binotto, Leclerc

Chiunque arrivasse al posto di Binotto, beneficherebbe della bontà del suo lavoro

In questi giorni, molti fan si sono schierati contro il team principal della Ferrari chiedendone il licenziamento, ed è a queste persone che il giornatlista ha voluto rivolgersi: "Lo dico a coloro che chiedono la testa di Mattia Binotto. Chiunque altro, al suo posto, beneficerà a lungo del lavoro svolto sin qui. Un lavoro incompleto. Eppure Binotto l’ha spiegato più volte: un conto è tornare ad essere competitivi - obiettivo peraltro raggiunto - un altro è vincere il Mondiale. Il salto in avanti ha inevitabilmente prodotto qualche fragilità, sia motoristica che operativa. Manca l’affidabilità, ma si può sempre raggiungere. Ciò che non si può cambiare è il destino di una vettura poco competitiva".

Gli aspetti su cui deve ancora migliorare la Ferrari

Continuando nel suo commento, Giorgio Terruzzi ha poi esposto quelli che secondo lui sono gli aspeti che stanno più limitando la Ferrari in questo momento: Manca una visione più aggressiva ed efficace sulle strategie. Il che è un dato d'oggettività figlio della pressione enorme che ogni uomo Ferrari deve sopportare. Soprattutto quando si punta a vincere, cosa a cui il team non è ancora abituato. Fattore che genera paura di sbagliare e dunque prudenze nocive che portano paradossalmente a commettere più errori. Chi vuole sostenere la squadra dovrebbe cercare di rasserenare e non stressare, dirigenza compresa".


GP Ungheria 2022, Ferrari

Il parafulmine Binotto

Il giornalista conclude con un ultimo encomio a Binotto, molto apprezzato all'estero, mentre fortemente attaccato in Italia: "Il team principal si è regolarmente esposto in prima persona senza scaricare colpe su chi lavora con lui. Un atteggiamento molto apprezzato dalla stampa estera, mentre per nulla o quasi dalle nostre parti, dove sembra facilissimo sparare sentenze definitive che a volte c’entrano poco o nulla con coloro a cui sono rivolte. Ci stanno le critiche, figuriamoci", ha detto andando verso la conclusione. "Meno certi eccessi di presunzione che pure imperversano anche qui. Lo dico non semplicemente per difendere gli uomini Ferrari, ma nella certezza che un pizzico di comprensione, di accoglienza, un tocco di leggerezza faccia bene in questi tempi difficili. Non solo durante la visione dei Gran Premi".

 

GP Ungheria 2022 - Analisi strategie: Ferrari, riduttivo parlare solo di Hard. Leclerc deve imporsi

Foto: Ferrari

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Ungheria 2022


Tag
terruzzi | ferrari | binotto | hungariangp | f1 | formula1 | stagione 2022 |


Commenti
-
Formula1.it

Tra le tante penne che hanno commentato e criticato le decisioni prese dal muretto box della Ferrari, ...

Testa di Binotto (PierAngelo)

05/08/2022 15:48:36
Terruzzi potrebbe aver ragione ma il problema è che binotto non ha la testa!
Questo commento piace a 0 lettori

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it