Mercedes, Wolff sui progressi: «Nessun Santo Graal, periodo cruciale». Intanto a Singapore...
Tempo di lettura: 2 minuti

La stagione 2022 si è rivelata una delle più difficili per la Mercedes. Sicuramente la più complessa degli ultimi anni. Una vettura estremamente complicata da guidare ha pregiudicato ogni chance di vittoria per la squadra che, dopo aver compreso di aver preso la direzione sbagliata nel percorso di progettazione e sviluppo, ha deciso di dedicarsi maggiormente alla sua comprensione per aggiustare il tiro e determinare la corretta via per non incorrere negli stessi problemi anche il prossimo anno.

Nessun Santo Graal, periodo cruciale

Sulle problematiche incontrate ad inizio anno si è recentemente soffermato il team principal, Toto Wolff, che secondo quanto riportato su ‘RaceFans.net’ ha affermato: “Non avevamo gli strumenti adeguati ad individuare il problema che avevamo introdotto sull’auto in fase di progettazione. La meccanica e l’aerodinamica non sono mai state a livello delle aspettative. Abbiamo impiegato mesi per annullare alcuni degli effetti nocivi che avevamo generato”.


Dal GP del Canada in poi la situazione è nettamente migliorata, ma come l’ultimo triple-header ha dimostrato la situazione è ancora lontana dal potersi definire ottimale: “Non abbiamo scoperto il Santo Graal, quindi c’è ancora molto lavoro da fare. Siamo in un periodo cruciale. Nei prossimi uno-due mesi dovremo essere estremamente precisi e capire cosa vogliamo davvero fare per il prossimo anno”.

GP Italia 2022, Mercedes, Hamilton

Le aspettative su Singapore

Guardando invece più nell’immediato, parlando nel consueto debriefing post gara, il direttore tecnico Mike Elliott ha esposto i piani del team in vista del prossimo appuntamento a Marina Bay (30 settembre - 2 ottobre): “Crediamo che a Singapore si possano mettere assieme delle performance a livello di quelle viste a Budapest e Zandvoort. Si tratta di un circuito accidentato che ci sottoporrà a delle sfide, ma in termini di layout e di curve crediamo che la nostra vettura dovrebbe comportarsi meglio rispetto a Spa e Monza. C’è la speranza di ottenere un buon risultato”.

“Vogliamo provare a sfidare la Ferrari per ottenere la seconda posizione nel costruttori e provare a vincere una o più gare prima della fine della stagione”, ha affermato il britannico secondo quanto riportato da ‘RacingNews365.com’. Prima di tutto però vogliamo rimetterci in carreggiata per rientrare nella lotta il prossimo campionato. Non vogliamo mancare di rispetto ai nostri competitor, ma più della sfida con loro ci interessa tornare competitivi nel 2023. È questo il nostro vero obiettivo”.


 

Leggi anche: Verstappen può davvero vincere tutte le gare restanti? Hamilton: «L'auto è quasi imbattibile»

Leggi anche: Wolff chiama la Porsche in F1, ma l'ingresso ora non è così scontato. La situazione

Foto: Twitter, Mercedes

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Singapore 2022


Tag
mercedes | wolff | elliott | singaporegp | f1 | formula1 | stagione 2022 |


Commenti
-
Formula1.it

La stagione 2022 si è rivelata una delle più difficili per la Mercedes. Sicuramente la più complessa ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it