Hamilton, disastro affidabilità...anche la strategia non mi ha aiutato

Hamilton, gara disastrosa Ora l'affidabilità è un problema.

By:
1202

Era partita nel migliore dei modi, la gara di Lewis Hamilton, che grazie anche allo start di Kimi Raikkonen che in qualche modo aveva penalizzato il poleman Bottas, era riuscito ad issarsi in prima posizone, e sembrava essere facilmente in fuga verso la vittoria, che sembrava non potergli sfuggire per nessun motivo.

È finito invece nel peggiore dei modi la sua gara, quando dopo il ritiro di Valtteri Bottas, sono iniziati i guai per la Mercedes e per Lewis Hamilton, in quanto lo stop della W09 del Finlandese ha causato l'uscita della Virtual Safety Car, periodo in cui Hamilton ha preso la testa della gara, non facendo il pit stop, e poi a pochi giri dalla fine, quando era anche in crisi di gomme, è arrivato il ritiro anche per il "Re Nero".

Al termine della gara, un Hamilton visibilmente contrariato per l'esito della sua gara si è presentato al ring delle interviste ed ha iniziato a rispondere alle domande dei giornalisti, partendo dall'analisi dei molti problemi messi in mostra dal suo team e dalla sua monoposto:

"La prima cosa da fare è riportare la macchina in garage e capire cosa è accaduto, sono più preoccupato per il problema tecnico che ci ha fermati piuttosto che per la strategia. Effettivamente la strategia in quel momento non era la migliore, dal mio punto di vista posso dire che forse era meglio restare fuori, ma debbo anche fidarmi di chi è al muretto, dato che sicuramente in squadra avevano un quadro della situazione più chiaro".

Un ritiro amaro, quello di Lewis, che è stato però proceduto da un'altrettanto amaro secondo stint di gara, nel quale, a causa di un errore di valutazione del muretto Mercedes, Hamilton aveva perso la leadership della gara non essendo rientrato nel periodo di Virtual Safety Car come hanno invece fatto gli avversari.

Un ritiro dovuto, stando alle voci del paddock, ad un problema alla pompa del carburante, e di fatto diverso dal problema che ha fermato Valtteri Bottas, che ha invece rotto il cambio della sua W09.

Un doppio zero, quello Mercedes, che per cause tecniche non arrivava dagli anni '50, e che fa scattare l'allarme affidabilità, che è scoppiato dopo il debutto della Power Unit numero due, e che fino a questo momento ha causato già quattro probemi tecnici (due a Bottas, una a Hamilton e uno a Perez).

Il quattro volte Campione del Mondo ha poi dichiarato che nei pochi giorni che ci separano dalla gara di Silverstone, in Mercedes dovranno senza dubbio rivedere le procedure decisionali in merito alle strategie, e soprattutto dovranno trovare le cause dei probemi tecini alla Power Unit, e se possibile trovare anche delle soluzioni:

"E' chiaro che è stato un weekend molto difficile, forse il più duro per noi. Si sono fermate entrambe le macchine e questo non va affatto bene, significa che avremo molto da parlare in squadra, sia di affidabilità che di strategie, oltre che da lavorare un bel po' ".

Una gara, quella di Zeltweg, che sgretola tutte le certezze in casa Mercedes, come quella dell'affidabilità, punto di forza del team di Toto Wolff in tutta l'era Power Unit.

Certezze che cadono, ma anche probelmi che riaffiorano, come quello delle strategie, nelle quali il muretto box argentato non è per niente infallibile quando è sotto pressione o quando deve prendere decisioni in tempi brevi, come accaduto ieri al Red Bull Ring, oppure in Australia, quando Vettel garzie alla VSC vinse la gara.

Per finire, il pilota Inglese ha commentato la cattiva gestione delle gomme messa in mostra nel corso della gara Austriaca sulla sua W09:

"Non è stato difficile gestire le gomme, ma il guaio è che non ti permettono di superare. Ho provato a recuperare su chi mi precedeva e mantenere lo stesso passo, ma non c'è stato molto da fare. E questo danneggia i fan che non vedono spettacolo".
 


Gomme che non permettono di superare in quanto dopo un periodo di stress, dovuto ad uno stile di guida aggressivo dell'inglese, che per tentare di recuperare la testa della gara ha surriscaldato troppo le coperture, non preoccupandosi troppo di farle durare il più a lungo possibile, le a portate ad avere una temperatura interna troppo elevata, di fatto ad avere del blistering, (ossia ad avere delle bolle che dall interno arrivano sino alla superficie), perdendo in modo repentino la prestazione e anche il grip ottimale.


Tag
f1 | mercedes | pu | 2018 | tecnica | hamilton | bottas |


Commenti
- Formula1.it
Un deluso Lewis Hamilton parla della disastrosa gara della Mercedes in Austria, dove ci sono stati problemi ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it