Disfatta Ferrari la Mercedes gode ancora

Disfatta Ferrari la Mercedes gode ancora

By:
2243

Gran Premio particolarmente emozionante quello in Bahrain, pieno di sorpassi, colpi di scena e con tante strategie box che hanno rimescolato più volte le carte.

Al via Leclerc pattina un po' e viene infilato da Vettel alla prima curva subendo anche l'attacco vincente di Bottas in curva 3. Uno start timido ma attento ad evitare guai importanti, ed infatti alla fine del primo giro il giovane monegasco è già negli scarichi della Mercedes di Bottas e lo infila agevolmente alla fine del rettilineo dei box, e di questa lotta trae vantaggio anche Hamilton che riesce anche lui a passare il compagno.

Dietro le Ferrari e le Mercedes c'è Verstappen che però deve fronteggiare più volte gli attacchi di Sainz su una McLaren improvvisamente prestazionale, ed è in uno di questi attacchi che i due arrivano al contatto, con lo spagnolo che ha la peggio forando l'anteriore destra.


Leclerc, dopo aver sorpassato Bottas, piazza 4 o 5 giri velocissimi arrivando quasi subito negli scarichi di Vettel e non passa neanche un giro prima del suo attacco tanto feroce quanto pulito e vincente nei confronti del compagno 4 volte campione del mondo, che dopo qualche curva prova anche a ricambiare il favore ma deve arrendersi al suo passo evidentemente migliore. Leclerc va quindi stabilmente in testa alla gara.

Bellissima lotta tra Vettel ed Hamilton dopo le rispettive seconde soste ai box. Per ben due giri i due lottano praticamente ruota a ruota, con il pilota Mercedes che sembra averne di più a parità di gomma ed al giro 38 arriva il primo colpo di scena. Hamilton attacca ed infila Vettel all'esterno, il pilota tedesco accelera in uscita curva per tentare l'incrocio di traiettoria ma perde la monoposto in accelerazione e va in testacoda. Perde solo pochi secondi e sembra riprendere la pista senza problemi ma è successo qualcosa alla sua ala anteriore che inizia a vibrare per poi staccarsi sul successivo rettilineo. Vettel entra ai box per cambiare gomme ed ala anteriore, rientra in pista in nona posizione. Riuscirà a recuperare agevolmente fino alla quinta posizione, ma la sua gara è stata evidentemente compromessa dal suo errore.

Nel giro 46 ancora un colpo di scena. La Ferrari di Leclerc ha un problema e perde potenza, in questo momento ha 8 secondi di vantaggio su Hamilton, ma in soli due giri il pilota Mercedes riesce a riprenderlo ed a superarlo agevolmente. 
Leclerc che stava agevolmente dominando viene anche superato da Bottas al giro 54.

Al giro 55 ancora un incredibile colpo di scena. Nel giro di pochi secondi la regia inquadra prima la Renault di Ricciardo ferma a bordo pista e poi quella del compagno di squadra Hulkenberg anche lui fermo nella sabbia. Nessun tocco tra i due che occupavano la settima e l'ottava posizione, solo un'incredibile ritiro quasi contemporaneo.

Entra quindi la safety car, che sarà quindi la "salvezza" di Leclerc in procinto di essere superato anche da Verstappen ed invece le posizioni saranno congelate fino alla bandiera a scacchi.

Hamilton vince quindi il Gp approfittando dell'errore di Vettel e dei problemi di affidabilità della Ferrari di Lecrerc. 
In un Gp in cui si poteva immaginare una facile doppietta Ferrari è la Mercedes a piazzare l'uno/due guadagnando altri punti importanti e adesso Vettel in classifica è anche dietro al compagno di squadra. La Ferrari dovrà presto decidere su quale pilota contare per la sua lotta al mondiale e cercare immediatamente di risolvere quei problemi di affidabilità che fin dai test in Barcellona sembrano affliggere la SF90.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Bahrain 2019


Tag
gp bahrain | gara |


Commenti
- Formula1.it
Un errore di Vettel e i problemi sulla monoposto di Leclerc regalano una inaspettata doppietta alla ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it