Gp di Monaco: secondo posto per Vettel e per la Ferrari

Gp di Monaco: secondo posto per Vettel e per la Ferrari

By:
1174

Una buona strategia di gara e un po' fortuna, ma c'è da dire che il tedesco oggi ha guidato in modo davvero impeccabile, permettono a Vettel di conquistare la seconda posizione. Weekend da dimenticare per Leclerc che, forse facendosi trasportare troppo dalla delusione delle qualifiche e dalla foga agonistica, rovina la sua gara andando al contatto con Hulkenberg. Comunque va bene così, i piloti con carattere non si arrendono mai e lui oggi questo lo ha dimostrato. Deve solo crescere e sicuramente lo farà nel migliore dei modi.

Sebastian Vettel (2°):
Questa è stata una gara difficile da gestire. Qui può succedere sempre di tutto e in effetti oggi qualcosa è successo. Pensavamo di aver fatto una buona sosta ma quella di Max è stata incredibile. L’ho visto ruota a ruota in pit con Valtteri e ho pensato ci fosse un’opportunità per me. Abbiamo sfruttato l’occasione a svantaggio di Valtteri. Poi abbiamo mantenuto la posizione cercando di restare nel range di Max mettendo pressione. Poi ho iniziato a soffrire un po’ con le gomme posteriori, anche se non credo avessimo graining. Max e Lewis hanno fatto più fatica a gestire le gomme rispetto a noi ma comunque la situazione era complicata. Questo risultato è eccezionale per me e per il team ma sappiamo che c’è tantissimo lavoro da fare. Oggi dobbiamo congratularci con i vincitori e con Lewis. Niki sarebbe contento, è stata un’icona. I miei pensieri sono per lui e per la sua famiglia”.


Charles Leclerc (Ritirato):
“Secondo me ci sono tante lezioni da imparare. La prima sicuramente è la qualifica, poi in gara mi sono molto divertito all’inizio, purtroppo non siamo arrivati alla fine. C’erano dei rischi da prendere, forse potevo aspettare un po’ di più ma ho visto lo spazio per andarci e ci ho provato, ma è finita lì. Sicuramente penso che il risultato sia una conseguenza di ieri. Non dovevamo partire 15esimi. Un po’ di rabbia e frustrazione c’è, ma adesso il weekend è finito, dobbiamo analizzare bene e concentrarci completamente con una squadra unita per la prossima“.

 Mattia Binotto (Team Principal e Direttore Tecnico):
Per Sebastian partire quarto e finire secondo è un buon risultato, soprattutto a Monaco dove è difficile superare. Ha tenuto un buon ritmo per tutta la gara, abbiamo gestito bene le gomme. Come squadra abbiamo scelto le gomme giuste al pit stop, cosa non scontata e mai banale. Stavolta non siamo stati noi a commettere degli errori. A volte non è scontato per nessuno non sbagliare. Charles è partito forte, sapeva di dover rimontare. La sua gara era compromessa dalla qualifica di ieri. Era partito bene, poi quando si è aggressivi si rischia. Credo che da parte sua ha già fatto qualche bel sorpasso. L’ultimo forse era di troppo in quel momento, ma l’attitudine era quella giusta. Strategia Mercedes sbagliata? Non mi sento di dire sbagliata, chi vince ha sempre ragione. Credo che quando ci si ferma così presto i presupposti sono che la gara diventa lunga e forse in una pista in cui è difficile superare è meglio pensare alla distanza e all’usura delle gomme e le gomme dure danno più garanzie. Per Seb è un risultato importante che gli permette di mantenere la classifica. Il campionato è lungo, la gara in Canada è molto diversa da qui e da Barcellona. Bisogna affrontare una gara dopo l’altra. Per Charles è una delusione ma lui dal suo punto di vista ha fatto bene: ha girato forte in PL3, penso che poteva fare una buona qualifica. Oggi ha dimostrato di essere aggressivo, di lottare e non arrendersi. Nelle prossime gare ci proveremo. La tipologia di curve è decisiva: se c’è un misto di media-alta velocità con bassa velocità soffriamo in una delle due. Canada la analizzeremo, svilupperemo la vettura. Non so quando arriveremo con un pacchetto migliorato in questo senso. A Maranello stiamo lavorando, vedremo i risultati di galleria e simulazioni e cercheremo di fare il miglior piano per la stagione. Ogni gara è diversa. Dire che saremo favoriti in Canada è un errore. I favoriti stanno sempre davanti, sono avanti in classifica, in qualifica e in gara. Sono loro i favoriti anche in Canada. Noi faremo il nostro meglio e magari ci avvicineremo“.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Monaco 2019


Tag
Ferrari | Lelcerc | Vettel | Binotto |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it