Gp del Canada: a Hamilton non piace vincere in questo modo, ma intanto ringrazia...

Gp del Canada: a Hamilton non piace vincere in questo modo, ma intanto ringrazia...

By:
909

La Mercedes ha ripetuto più e più volte ieri di non essere contenta di aver vinto in questo modo, ma ovviamente non può che accettare con il sorriso questo risultato. Hamilton vince la sua terza gara consecutiva e grazie al 4° posto di Bottas, costretto a partire sesto dopo una qualifica disastrosa, porta a 29 lunghezze il vantaggio sul suo dretto rivale. Per Lewis si tratta della 5° vittoria stagionale, mentre la Mercedes fa 7 su 7! Di seguito le dichiarazioni a caldo del Team.

Lewis Hamilton (1°):
"Meglio la battaglia in pista? È quello che stavo facendo. Se cerchi di spingere il tuo avversario a muro ricevi una penalità. Dal mio punto di vista io sarei andato contro di lui e avremmo fatto un incidente, quindi ho dovuto frenare. Io stavo facendo una traiettoria normale e non mi sarei dovuto trovare in una posizione così vicina ad un incidente e questo indica la sua responsabilità perché non ha fatto abbastanza per evitare un contatto, ho dovuto farlo io. Così facendo ho perso l’opportunità di superarlo. Non so cos’altro dire. Chiaramente io volevo vincere la gara in pista ed è per questo che stavo spingendo, anche dopo che ho saputo che ci sarebbe stata la penalità di cinque secondi ho spinto per prendermi la posizione. Io però scivolavo troppo dietro di lui. Bottas ora è a 29 punti? Non ci stavo pensando, sto cercando sempre di essere molto diligente, di fare prestazioni solide ogni fine settimana e sono molto contento delle prestazioni fatte in gara finora. Anche le qualifiche non sono state male questo weekend, non è stato il weekend più pulito che ho fatto, però possiamo dire che venerdì ero stato sotto il mio livello, sabato nella media e oggi abbastanza bene“.


Toto Wolff (Team Principal Mercedes):
"Questa situazione è difficile. C’è una regola che dice che si deve lasciare una macchina di spazio, ma anche noi vogliamo vedere gare dure. Per questo non c’è una ragione al 100% da una parte. Per la Mercedes al 60% la regola è così e la penalizzazione va bene. Se io fossi un tifoso italiano e della Ferrari lo vedrei in maniera opposta. C’è molta discussione, come nel calcio. Capisco la frustrazione di Sebastian. Ha vinto la gara in pista e l’ha persa con una penalità. Così è la vita. Ci sono decisioni a tuo favore e contrarie. Anche a me piace la lotta. Ma allora dobbiamo cambiare le regole, dicendo che si possono toccare, che non è necessario lasciare spazio per un’altra macchina se si va fuori pista. Io sono d’accordo per avere regole così, ma allora cambiamole. Per la situazione Ricciardo-Bottas volendo si può dare la penalità perché Daniel si è mosso due volte. Su Sebastian sono d’accordo che vogliamo vedere racing duro. Ma c’è una regola. È molto difficile per gli steward interpretare questa regola in un modo che piaccia a tutti.Oggi c’è una situazione che non piace ai ferraristi ed è ok per quelli della Mercedes. La prossima volta sarà diversa. Per prima cosa non mi piace chi fa i ‘buu’. Ne abbiamo visti molti anche contro Seb in passato e questo non mi piace. È una situazione di gara, non ci sono prigionieri. Le regole sono molto difficili da interpretare. Oggi abbiamo gli steward più professionali possibili. Sono persone con molta esperienza, con successi enormi nel motorsport. È chiaro che è una situazione molto emozionale“.

Valtteri Bottas (4° e giro veloce, Mercedes):
"Ho fatto un errore grave durante le qualifiche che ha reso tutto molto difficile. Ho faticato a superare Red Bull e Renault, ogni volta mi hanno chiuso e motore e freni erano al limite delle temperature. Una volta superati, avevo già perso troppo tempo per lottare per il podio, così abbiamo deciso di fare un altro pit stop per prendere il giro veloce. È bello prendere il punto extra, ma ho perso la gara in qualifica. In Francia ci aspettiamo una dura battaglia, è un circuito con lunghi rettilinei, quindi la Ferrari sarà ancora veloce”.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio del Canada 2019


Tag
Mercedes | Hamilton | Bottas | Wolff |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it