PL2 Messico: analisi passo gara

PL2 Messico: analisi passo gara

By:
457

Archiviata anche la seconda sessione di prove libere, andiamo dunque ad analizzare quello che è stato il passo gara mostrato dai Top Team nel corso di questa sessione. Ricordo che Albon, avendo danneggiato la propria vettura durante quello che probabilmente sarebbe stato il suo primo giro veloce, non ha potuto prendere parte alla consueta simulazione.
▪️ Prima parte di 'gara'
I tre piloti che hanno iniziato il primo stint con gomma Soft sono stati Bottas, Leclerc e Verstappen. Su questa mescola tutti i Team hanno accusato un graining piuttosto importante con i piloti che spesso hanno cercato di ripulire per cercare di allungare il proprio stint. Come possiamo vedere dai tempi, anche l'usura è stata piuttosto marcata: Bottas e Verstappen hanno iniziato la propria gara virtuale girando sul piede dell'1'21'' (Max il più rapido 1'20''918) per poi salire sull'1'22'' già al terzo passaggio. Diciamo che tra questi tre, sicuramente il più veloce e costante è stato Verstappen con 4 passaggi sotto l'1'22'' e mai sopra l'1'23''. Il peggiore Leclerc, che a guardare i tempi sembra aver davvero faticato parecchio. Dalle dichiarazioni pare che Charles non si sia trovato a suo agio con la vettura in termini di set-up e bilanciamento, sopratutto per quanto riguarda il posteriore.
I due piloti restanti, Hamilton e Vettel, invece hanno simulato una partenza con gomma Media gialla. Compound decisamente più consistente e performante (ma non del tutto immune al graining). I primi giri di Lewis sono stati molto veloci, ma poi il suo stint è stato un po' altalenante... Senza dubbio competitivo, ma ha alternato passaggi in 1'21''alto a giri in 1'22''alto. Molto più costante invece Vettel che dopo i primi 4 giri in 1'21'' medio-alto è riuscito ad inanellare una serie impressionante di 1'22''bassi. Sebastian è il pilota che ha percorso più giri con gomma Media, mantenedo lo stesso livello di performance.
▪️ Seconda parte di 'gara.'
Bottas, in questo caso, fa capo a sè stesso, nel senso che è stato l'unico a testare il comportamento della gomma Hard. Con questa mescola è stato autore di un gran giro, 1'21''187, vicinissimo ai migliori crono di Leclerc e Verstappen realizzati con le Medie, e più veloce del tempo di Hamilton in pista con le Soft. Purtroppo però, anche in questo caso i tempi sono cominciati a diventare un po' instabili dal 4° giro in poi... Credo comunque che sia molto più probabile vedere una strategia Media-Hard piuttosto che una Soft-Media o Media-Soft, però questo dipenderà innanzitutto dal meteo e dalle condizioni della pista domenica.
Su gomma Media troviamo Verstappen e Leclerc. Max sempre molto costante tra l'1'21'' basso e l'1'22'' medio, mentre Charles, autore di pochi giri, dopo aver segnato due passaggi in 1'21'' riesce a scendere in 1'20''913 al suo 4° giro, dimostrando anche lui di avere qualcosa nel taschino.
A sperimentare il comportamento della Soft invece troviamo Hamilton e Vettel. Per il Britannico uno stint quasi in fotocopia a quello realizzato prima con le Medie, con il best lap addirittura peggiore di quello messo a segno ad inizio simulazione con gomma più dura, mentre Vettel ha realizzato solamente due tornate, ma in entrambi i casi ha ottenuto un 1'20''4 che sicuramente fa sperare i tifosi in vista della vera gara di domenica,
▪️ Conclusioni
Dopo quest'analisi approfondita, per costanza e bontà dei tempi realizzati indicherei Vettel come favorito per la vittoria di domenica, secondo Verstappen con Hamilton e Bottas molto vicini. Incognita Leclerc: il secondo stint sulle Medie sembra essere buono, ma non convince quello effettuato su gomma Soft. Staremo a vedere cosa accadrà domenica.


Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio del Messico 2019


Tag
Mercedes | Ferrari | Red Bull | Hamilton | Bottas | Vettel | Leclerc | Verstappen | Albon |


Commenti
- Formula1.it
L'analisi dei long run effettuati nel corso della seconda sessione di prove libere dai piloti dei Top ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it