Gp Ungheria - Lewis Hamilton riconquista la pole
By:
2841

Giochi, giochi cattivi, e quando il gioco si fa duro di solito sono sempre la Mercedes ed Hamilton a uscirne vincitori.

Nell'ultimo giro del Q3 abbiamo quasi assistito ad un capolavoro di strategia, una furbissima strategia. Nel primo tentativo del Q3 la Mercedes occupa già le prime due posizioni con Hamilton in pole provvisoria. Per l'ultimo tentativo Hamilton esce dai box quando mancano circa 2 minuti alla bandiera a scacchi, dietro di lui le Red Bull di Verstappen e Perez. Hamilton rallenta tantissimo praticamente fin dalla corsia box e quando entra in pista è sempre molto lento, ma Verstappen non lo sorpassa perchè vuole prendere il vantaggio di una pista più gommata e comunque fare il suo giro veloce dopo il diretto rivale. Passano i secondi e si comincia a capire che Hamilton per l'ultimo tentativo passerà sulla linea del traguardo giusto qualche secondo prima della fine e dietro di lui ci sono ancora Verstappen e Perez che ovviamente vogliono fare il loro ultimo tentativo per tentare di aggredire la pole o il secondo posto. Hamilton rallenta ancora e se Verstappen riesce a passare sulla linea per solo 1 secondo, Perez invece non farà in tempo a passare sul traguardo senza prendere la bandiera. La battaglia tra Mercedes e Red Bull si gioca con cattiveria su ogni tavolo, dalle prestazioni in pista, le proteste fuori pista, le strategie dai box, e tutto quello che può anche solo infastidire l'avversario viene usato senza preoccupazioni.


Alla fine comunque saranno mantenute le posizioni del primo tentativo, con la pole 101 di Hamilton, il secondo posto di Bottas, il terzo per Verstappen ed il quarto per Perez.

Quarto posto ad oltre 1 secondo dalla pole e che per soli 60 millesimi non è stato conquistato da Gasly, quinto, con dietro Norris a soli 6 millesimi e Leclerc a 16 millesimi. 4 piloti in 70 millesimi.

Ottavo posto leggermente più staccato Ocon, subito davanti al compagno Alonso.

Decimo posto per Vettel che porta ancora una volta la Aston Martin in Q3, anche grazie all'incidente di Sainz in Q2. Il pilota Ferrari nelle sessioni registra un miglior tempo che lo avrebbe messo subito alle spalle del compagno, ma perde la sua monoposto all'ultima curva urtando violentemente le barriere.

Ancora fuori dal Q3 Daniel Ricciardo, che chiude in P11 con una prestazione complessivamente a circa 4 decimi dal compagno Norris. 

Segue in P12 l'altra Aston Martin, guidata da Stroll a soli 40 millesimi da Ricciardo.

Subito dietro ma molto più staccate dal punto di vista cronometrico le due Alfa Romeo con Raikkonen davanti a Giovinazzi.

In P15 come già detto la Ferrari di Carlos Sainz seguita dalla AlphaTauri di Tsunoda mai a suo agio con la sua monoposto dopo il botto in FP1 e addirittura fuori dal Q2, con un tempo di circa 1.3 secondi più lento del compagno Gasly.

Male questa volta le due Williams che riescono a tenersi dietro solo le Haas, con Russel che questa volta nulla può per andare oltre il Q1, ma comunque davanti al compagno.

Ultima posizione per Mick Schumacher che non ha disputato le qualifiche dopo aver messo a muro la sua Haas nelle FP3.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Ungheria 2021


Tag
gp ungheria | hungariangp | qualifiche ungheria |


Commenti
- Formula1.it
Dopo un digiuno di 6 gara arriva la qualifica n.101 per l'attuale campione del mondo. Dietro di lui ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it