Shovlin: Problema incontrato con Russell conseguenza dei nuovi regolamenti tecnici
Tempo di lettura: 3 minuti

Nel consueto debriefing post gara, Andrew Shovlin, responsabile ingegneri di pista Mercedes è andato ad analizzare i problemi con cui il team si è ritrovato a fare i conti durante il weekend italiano. Tra i punti toccati ovviamente le note difficoltà nella gestione dell’effetto porpoising, vero e proprio tallone d’Achille della W13 in queste prime gare della stagione.

Porpoising 

Ad Imola la vettura ha ancora molto risentito di questo fenomeno, ma la squadra conta comunque di fare progressi importanti nelle prossime gare. Anche se questi daranno dei miglioramenti graduali piuttosto che improvvisi: “Anche se stiamo vedendo segnali incoraggianti, crediamo che sia qualcosa che risolveremo pian piano nel corso dei prossimi appuntamenti. Non riusciremo a venirne improvvisamente a capo da un momento all’altro.”


“A Miami porteremo presto nuove parti della monoposto. Contiamo di fare progressi. Non siamo gli unici a soffrire di questo tipo di problema. Sappiamo che uno dei modi che abbiamo per limitarne gli effetti è alzare l’altezza da terra dell’auto, ma questo ci fa perdere di performance. Gran parte del lavoro in fabbrica è volto alla comprensione di questo fenomeno ha chiosato l’ingegnere secondo quanto riportato su ‘Formula1.com’.

ll problema ai box incontrato con Russell

La gara di Russell, come già rivelato nelle scorse ora da Wolff (leggi qui), è stata condizionata da un problema al pit stop che non ha permesso ai meccanici di regolare adeguatamente l’ala anteriore nel passaggio da Intermedie a slick.

George Russell, Mercedes W13, GP Imola 2022

George Russell, Mercedes W13, GP Imola 2022 (foto: Twitter, Mercedes)

Shovlin ha spiegato così l’accaduto: “Quando effettuiamo una regolazione a un pit stop, in realtà utilizziamo una pistola elettronica che agisce sull’ala modificandone l’inclinazione attraverso una modalità già preimpostata. Il tutto ovviamente per risparmiare tempo”.

“Purtroppo le pistole nella circostanza si sono entrambe resettate nel momento in cui sono andate a contatto con la piastra dell’ala anteriore (molto più grande rispetto al passato) e questo non ci ha permesso di effettuare la regolazione nel tempo utile del pit stop. Niente di rotto dunque. Si è trattato di un problema che non avevamo mai preso in considerazione e che è una derivazione essenzialmente dai nuovi regolamenti tecnici”.

Nonostante questo George è comunque riuscito a giungere quarto al traguardo alle spalle dei due piloti Red Bull e della McLaren di Norris.


Foto: Twitter, Mercedes

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio dell'Emilia Romagna 2022


Tag
shovlin | mercedes | russell | hamilton | f1 | formula1 | stagione 2022 | imolagp | emiliaromagnagp |


Commenti
-
Formula1.it

Nel consueto debriefing post gara, Andrew Shovlin, responsabile ingegneri di pista Mercedes è andato ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it