Hamilton, Ferrari superiore, ho dato io massimo ma non è bastato

Hamilton, Ferrari superiore, ho dato il massimo ma non è bastato

By:
2049

Prendete il 2017 e ribaltatelo, sembra questo il quadro del campionato 2018, con la Ferrari che ha preso il posto della Mercedes come vettura da battere, in grado di fare pole e vittoria praticamente su ogni pista, mentre la Mercedes 2018 sembra essere la Rossa della passata stagione, ovvero una buona macchina ma non al top, capace di fare bene, dare del filo da torcere ai primi della classe su ogni pista.

Non immaginazione questa, bensì realtà, dato che la SF71-H è stata in grado, e continua as esserlo, di vincere e fare bene su piste considerate feudi Mercedes, come Silverstone, Spa o Monza.

Spa e Monza dove la Rossa sta dando tutto il suo meglio, su piste di motore che fino al 2017 era il vero punto di forza delle frecce d'argento, mentre come detto in apertura, le gerarchie sembrano essersi ribaltate.

Power Unit che è, stando alla pista, diventata punto di forza della Ferrari che oggi, proprio su una pista di motore ha centrato un bellissima pole position con Kimi Raikkonen e una seconda posizione con Sebastian Vettel.

Terzo posto per Lewis Hamilton che poco ha potuto davanti alla supremazia targata Maranello, e proprio di questo ha parlato al ring delle interviste dopo lq qualifica:

"E' stata una qualifica fantastica, mi devo congratulare con Kimi. Sapevamo che le Ferrari avevano un passo migliore e serviva qualcosa di speciale sul giro secco per stare davanti. Il gap di oggi è quello che abbiamo avuto sin dal venerdì".

Ammissione di inferiorità, quella del Campione del mondo in carica, che si è dovuto inchinare alla superiorità della Ferrari che sul giro secco, sin dalle prime prove libere si è dimostrata superiore alle Mercedes, mentre sul passo di gara le due W09 sono apparese leggermente più vicine alle rosse.

Congratulazioni per Kimi che, nel momento forse di massima pressione della sua annata, quando si sta giocando in rinnovo, ha tirato fuori il coniglio dal cilindro, centrando una strepitosa pole position, massimizzando tutto il potenziale a sua disposizione, composto di macchina e scia che ha ricevuto da Vettel nel Q3.

Lewis ha poi proseguito analizzando nel dettaglio entrambi i suoi due tentativi nel Q3, nel quale, in un primo momento è stato in grado di dare del filo da torcere ai due Ferraristi:

"Speravo di potergli dare del filo da torcere oggi e ci sono riuscito nel mio primo tentativo. Anche il secondo giro non è stato male in verità, ma potevo fare di meglio. L'intensità di questa sessione è stata fantastica, dovrebbe sempre essere così. Mi sono divertito molto".

Primo tentativo molto buono per l'inglese che malgrado ha dovuto tirare la scia a Valtteri Bottas, era riuscito ad issarsi al comando della graduatoria, mentre nel secondo tentativo è stato lui ad avere la scia da Bottas, e di conseguenza è riuscito a migliorarsi, ma non abbastanza per partire al palo nella gara di domani.

Pole incerta fino all'ultimo istante che ha regalato hai fan una qualifica bellissima e con molta tensione, che la ha resa bellissima da vivere e, stando alle parole del pilota di Toto Wolff, è stata bella da vivere anche all'interno dell'abitacolo, dove non si poteva abbassare la guardia fino alla bandiera a scacchi per trarre il massimo dalla sessione.

Per finire, il quattro volte Campione del Mondo ha parlato in maniera generale della sua annata, nella quale sta dando il 110% per sopperire alle carenze della sua vettura e continuare a lottare con Ferrari che, gara dopo gara fa enormi passi in avanti:

"Sto già lavorando più duramente che mai in questa stagione per battere le Ferrari. Questa lotta così serrata è grandiosa, ci sta spingendo tutti al limite. Credo che valga sia per la Mercedes che per la Ferrari. Loro hanno fatto dei progressi fantastici ed una sfida simile è il sale del nostro sport".



Tag
f1 | mercedes | pu | 2018 | tecnica | hamilton | bottas |


Commenti
- Formula1.it
Lewis Hamilton commenta la sua qualifica nella quale, come semrpe, non si è risparmiato, ma ha dovuto, ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it