Gp degli USA: Mercedes commenta la vittoria in Texas e il titolo assegnato ad Hamilton

Gp degli USA: Mercedes commenta la vittoria in Texas e il titolo assegnato ad Hamilton

By:
513

Non poteva esserci gara migliore per la Mercedes coronata da una splendida doppietta e dal Titolo piloti per Hamilton (il sesto). Ancora una volta la Mercedes ha fatto quello che voleva dimostrando la sua superiorità. Mentre Leclerc e Verstappen hanno dovuto effettuare 2 soste e Albon addirittura tre (sarebbe andato su due soste non fosse stato per il contatto con Sainz ad inizio gara), la squadra Campione del Mondo si prende il lusso di chiudere la gara effettuando 2 soste con Bottas e 1 sola sosta con Hamilton. Come ribadito anche da Wolff, piloti e Team sono stati perfetti per tutto l'anno, con la Germania come unico neo, ma quello è stato un Gp che fa storia a sé stante. Di seguito le dichiarazione di chi, di prendersi un anno di pausa non ne vuole proprio sapere. 


Valtteri Bottas (1°):
“Sono soddisfatto, è una grande vittoria. Mi sento bene. Sono state ottime sensazioni fin da ieri in macchina. Abbiamo un pacchetto competitivo in gara, sono molto contento di questa vittoria. Potevo concentrarmi solo su questo weekend, cercare di farlo al meglio per magari tenere aperto il campionato del mondo, ma chiaramente non è stato sufficiente e Lewis ha vinto il titolo. Non sapevo bene quella che sarebbe stata la strategia migliore. Per fortuna però il mio passo era abbastanza buono e sono riuscito a far funzionare la gara a due soste che non era pianificata all’inizio, e ho trovato anche un po’ di traffico. Lewis? Voglio congratularmi con lui. Io ho fallito il mio obiettivo personale quest’anno, però c’è sempre l’anno prossimo. Per me lui quest’anno ha meritato perché ha fatto una stagione fantastica”.

Lewis Hamilton (2° e Campione del Mondo):
Difficile dire se questo è il titolo più bello, tutti e sei sono stati totalmente diversi e il percorso per raggiungere ognuno di essi è stato totalmente diverso. In questo momento mi sento splendidamente. Abbiamo fatto una gara incredibile, chiusa con una doppietta: Valtteri ha fatto un lavoro grandioso oggi, ma partire quinto ed essere in testa fino a pochi giri dalla fine quando le gomme sono crollate è qualcosa che nessuno aveva previsto e che mi rende molto fiero per come ho guidato. Quando sono partito oggi volevo che la gara fosse così. Non volevo concludere all’ottavo posto e vincere il campionato in questo modo, restando ai margini della gara. Volevo vincere nel modo che penso sia il più vicino possibile alla prova di un campione e volevo riuscirci così. E alla fine ci so no riuscito, grazie anche alla strategia che è stata fantastica e ci ha permesso di ottenere questa doppietta. In questo momento sono davvero molto fiero per tutti. Al momento non mi rendo conto di essere a solo un titolo da Michael Schumacher, non riesco a realizzarlo, non riesco a crederci. Mi ricordo ancora quando ero in piedi sulla sedia a guardare i Gran Premi e ora sono un sei volte campione del mondo, sono lì con i più grandi. Io mi sento ancora come un ragazzo normale da Stevenage. È davvero molto bizzarro essere qui a gareggiare in questo sport, che è stata la mia vita e che mi ha dato uno scopo nella vita, sono davvero molto grato a questo sport per tutto questo”.

Toto Wolff (Team Principal):
"Sono davvero orgoglioso. Sono orgoglioso di ogni persona che ha contribuito al nostro successo. Un pilota che vince la gara e l’altro che vince il campionato, non poteva esserci un copione migliore. Abbiamo deciso di lasciarli correre l’uno contro l’altro e continueremo così il prossimo anno. Lewis sembra davvero motivato e vuole vincere ogni singola gara. Vuole sempre di più e abbiamo bisogno di dargli la migliore macchina. Per noi è un giorno perfetto. Le due strategie alla fine erano molto vicine. L’unica possibilità per vincere per Lewis era la sosta singola e ha funzionato, perché è partito quinto e ha concluso secondo: può essere soddisfatto. È una persona completamente diversa, molto più matura, un compagno di squadra perfetto per tutti noi. Per quello mi piace lavorare con lui. Ma non è una sola persona importante, o poche persone, è sempre tutta la squadra. Ci sono molte persone che non si vedono che lavorano molto. Per quello sono contento per tutta la squadra. Tutto quello che abbiamo nel pacchetto ha funzionato, tra la velocità della macchina, il lavoro della squadra, la gestione del weekend, abbiamo fatto tutto ok. Non abbiamo sbagliato molte volte, solo una ad Hockenheim, ed è un aspetto importante fare punti. Vettel andato a congratularsi con Lewis a fine gara? Tutti i piloti sono diversi, Sebastian è sempre uno molto gentile. Non so se viceversa sarebbe successo".

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio Stati Uniti 2019


Tag
Mercedes | Hamilton | Bottas | Wolff |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it