Ferrari, riecco i sogni di gloria: i vantaggi (in ottica 2022) della power unit
3401

Tutto sommato è andata bene la Ferrari in Turchia, una prestazione scintillante che dice molto di più rispetto al quarto posto finale di Charles Leclerc. La vettura del pilota monegasco è apparsa in ottime condizioni e ha sempre francobollato il duo di testa Mercedes e Red Bull. Per la verità lo show della Rossa in Turchia è l'esito di un progetto ben bilanciato, i cui meriti vanno attribuiti al nuovo sistema ibrido power unit che in qualche misura anticipa anche il progetto della monoposto targata 2022. 

La power unit, nello specifico, è un insieme di componenti elettromeccanici che ha lo scopo di accumulare l'energia che altrimenti andrebbe dispersa, come invece accade in tutti i motori termici. Essa è composta da motore termico, appunto, turbocompressore, motore cinetico, centralina elettronica di controllo, motore heat e batterie. Mattia Binotto, team Principal della monoposto di Maranello, sostiene che con questo stratagemma ingegneristico la scuderia potrà aumentare la propria competitività: "Nel nostro progetto la parte ibrida è molto avanzata e non sento che siamo meno forti della concorrenza. Non siamo i più bravi, ma abbiamo fatto un salto di qualità che ci consentirà di essere competitivi".


La chiosa: "Stiamo continuando a lavorare sul motore a combustione interna e sarà un diverso propulsore rispetto a quello attuale. Se oggi esiste un gap l'anno prossimo non sarà così, ma tutto dipende da quanto cresceranno gli altri. In Formula1 tutto è relativo". 

Binotto ha dunque confermato il contributo della nuova power unit in quel di Istambul. La vettura risulta migliorata nell'efficienza e nella gestione delle temperature. Non può che andare meglio in futuro. Gli appassionati hanno voglia di tornare a sognare. 

Foto: profilo twitter Ferrari

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Turchia 2021


Tag
power unit | ferrari | binotto |


Commenti
-
Formula1.it

Binotto: Nel nostro progetto la parte ibrida è molto avanzata e non sento che siamo meno forti della ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it