Fiorio sicuro sul duello mondiale: Hamilton più maturo di Verstappen
1026

Mancano due gare alla fine di questo entusiasmate e incerto Mondiale 2021 di Formula 1. Protagonisti di questo duello sono Max Verstappen della Red Bull e il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton della Mercedes. I due sono divisi da soli otto punti, un vantaggio esiguo visto che il vincitore viene premiato con 25 punti, sette in più del secondo. Dopo le due vittorie consecutive di Hamilton, il mondiale si è riaperto e l'inerzia ora sembra tutta dalla parte dell'inglese. Cesare Fiorio, ex direttore sportivo della Ferrari dal 1989 al 1991, ha commentato il duello fra i due piloti ai microfoni del Corriere dello Sport, indicando il suo favorito per la vittoria del titolo iridato 2021.


Fiorio commenta il duello mondiale fra Verstappen ed Hamilton

"La FIA fa bene a non intervenire, perché il duello riguarda solo piloti e team. In realtà il reclamo costa ed espone al rischio d’immagine, se lo perdi, così si preferisce alzare il livello di tensione con altri stratagemmi. Io francamente una tale intensità verbale non l’ho mai conosciuta, per quanto in quarant’anni di motorismo abbia avuto rivalità sportive e tecniche molto accese. Ai miei tempi tra me e Ron Dennis c’era tensione, ma mai a questi livelli. Nel 1989 in Portogallo non riuscii a contenere l’aggressività di Mansell nei confronti di Senna, Dennis raggiunse il mio box protestando vivacemente e io lo mandai a quel paese; dissero anche che gli avevo indirizzato un gestaccio, cosa che francamente non ricordo di aver fatto. C’era rivalità, ma anche rispetto. Horner e Wolff si stanno entrambi spingendo al limite, ma i loro comportamenti sono correlati alla maturità dei piloti. Hamilton è molto intelligente ed è in grado di suggerire alla squadra come muoversi, cosa fare e cosa non fare. Verstappen non è meno dotato di lui come guida ma non è altrettanto maturo e saggio, dunque Horner lo deve in qualche modo gestire. Un problema che Wolff nei confronti di Lewis non ha. Da questo punto di vista Horner è più bravo, perché il suo compito è più difficile. Wolff dal canto suo ha un’altra qualità: aver saputo mettere al lavoro tecnici di grande valore, ognuno nel ruolo migliore, ottenendo il meglio".

Il favorito di Fiorio

"Per il Mondiale sarà decisiva la capacità tecnologica della Mercedes. Ho l’impressione che in alcuni momenti abbia tralasciato lo sviluppo quasi con supponenza, sentendosi più forte. Messa sotto scacco dalla Red Bull, però, ha recuperato tutte le sue abilità tecniche, compatibilmente con i limiti posti dal regolamento. Salvo rotture o imprevisti che potrebbero insorgere per ognuno dei due, ritengo che Hamilton grazie alla squadra e al suo talento possa puntare a vincere sia in Arabia Saudita sia ad Abu Dhabi, ciò che gli procurerebbe l’ottavo Mondiale. Ha già dimostrato di essere irresistibile nei finali di stagione e non sarà facile per la Red Bull contrastarne la supremazia. Certo però che a Jeddah, un budello stretto con velocità altissime, sarà un super rischio per entrambi. In quelle circostanze basta una toccata. E chiaramente favorirebbe Verstappen, che ha il vantaggio in classifica".

Voi che ne pensate? Fiorio ha ragione sul duello mondiale?

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio del Qatar 2021


Tag
verstappen | hamilton | gp qatar | formula 1 | mercedes | red bull |


Commenti
-
Formula1.it

L'ex direttore sportivo della Ferrari tra il 1989 e il 1991 commenta la guerra psicologica per il mondiale ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it