Hamilton vince in Russia, male Mercedes con Bottas, Ferrari di più non si può

Hamilton vince in Russia sfruttando Bottas, Ferrari limita i danni

By:
1022

Lewis Hamilton vince la gara numero 70 della sua carriera a Sochi, nel Gran Premio di Russia, nel quale allunga pesantemente le mani verso il quinto titolo mondiale.

Una gara dove l'inglese ha, come da sempre in questa stagione, ha massimizzato tutte le occasioni che gli sono capitate, sportive o meno che siano.

Dopo un primo stint, dove Lewis ha gestito la seconda piazza, resistendo a Vettel allo start usando la scia di Bottas, il quattro volte Campione del Mondo ha dovuto portare a termine uno straordinario sorpasso su Seb Vettel, dopo che il muretto Ferrari aveva messo, grazie all'undercut Seb davati a Lewis.

Dopo il bel sorpasso il curca 4, il quattro volte Campione del Mondo si è messo alle spalle di Bottas, che è poi stato, come da consuetudine ormai, "usato" dal muretto Mercedes che ha fatto passare il "Re Nero" tramite un ordine di scuderia, spedendo il Britanncio verso l'ennesimo successo stagionale e proiettandolo verso la vittoria del quinto titolo mondiale.

Bottas, dal canto suo ha fatto tutto ciò che poteva, gestendo la leadership fino al momento all'ordine di Toto Wolff di far passare il compagno, di fatto rinunciando alla prima vittoria stagionale, ma gestendo fino alla fine la seconda piazza.

Male, anzi malissimo, me esce oggi il muretto Mercedes, con Toto Wolff su tutti che, malgrado la più che rassicurante situazione in classifica di Lewis Hamilton, ha voluto ancora una volta "umiliare" Valtteri Bottas, costringendolo a rinunciare ad una vittoria in favore del team mate.

Ordine, di fatto, non necessario, visto che anche in caso si seconda piazza, Hamilton avrebbe allo stesso modo allungato su Vettel in classifica, ma dato che il gap tra i due rivali non è di dimensioni ridotte, questa decisione poteva essere tranquillamente non messa in atto.

Azione che ora, rischia di avere conseguenze devastanti, in primis sulla testa di Bottas, che dopo oggi sarà impaziente di chiudere questa stagione, ma anche sullo stesso team, che non è escluso possa ricevere delle sanzioni per questo, e infine sul rapporto tra i due piloti, che senza dubbio non sarà più come prima, malgrado il "penoso" tentativo di Hamilton di recuperare davanti alla telecamere.

Ma tornando alla gara, al terzo posto ha chiuso Sebastian Vettel che, dopo la deludente prestazione di ieri, ha massimizzato il potenziale della sua Ferrari, chiudendo sul gradino più basso del podio, mettendo in mostra una buona velocità della Rossa in gara, non molto distante dai tempi Mercedes sul ritmo gara.

Certo, ormai a Maranello sembrano aver tirato i remi in barca, e dovranno anzi, da qui alla fine fare i conti con una vettura che di colpo ha perso i suoi punti di forza e che, sembra essere anche regredia nella voce "gestione gomme", e d'ora in poi, fino ad Abu Dhabi, per gli uomini di Maurizio Arrivabene l'obiettivo primario sarà vincere, se possibile, le singole gare, senza più pensare al campionato.

Quarto Kimi Raikkonen, autore di una gara onesta, senza infamia e senza lode, dove ha fatto il suo, niente di più niente di meno.

Grande gara per le due Red Bull che, a causa delle penalità, scattavano dal fondo dello schieramento, ma che hanno chiuso in 5° e 6° piazza, con Max Verstappen che dopo un grande start e il primo valzer di pit-stop, ha condotto la gara per svariati giri, quando montava le gomme Soft e non si era ancora fermato.

Una gara che, ne siamo praticamente certi, è stata un importante crocevia del Mondiale che ha ormai preso una chiara svolta a favore di Lewis Hamilton.

Sarà un crocevia importante anche per la stessa Mercedes dove, da oggi, molte cose cambieranno, come cambieranno, anzi dovranno per forza cambiare, in casa Ferrari, per chiudere in primo luogo questo 2018 in modo dignitoso, e per gettare le basi per un 2019 che dovrà essere vincente.



Tag
f1 | ferrari | scuderia | 2018 | pu | vettel | raikkonen | arrivabene | mercedes | hamilton | bottas | red bull |


Commenti
- Formula1.it
Lewis Hamilton trionfa a Sochi e ipoteca il quinto titolo mondiale, ma sfrutta anche lo sciagurato ordine ...

f1?????? (288gto)

30/09/2018 23:58:55
Per battere una Ferrari ci vogliono due Mercedes. Ecco un dato di fatto! Meglio un terzo posto onorevole che vincere così. Forza Ferrari.
Questo commento piace a 0 lettori

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it