Vettel: Siamo in difficoltà, lavoreremo per fare il massimo

Vettel: Siamo in difficoltà, lavoreremo per fare il massimo

By:
742

Pista di casa della Mercedes, anzi casa della Mercedes, può essere definita la pista di Silverstone.

Una pista dove dal 2013 ad oggi, ad eccezion fatta per il 2018 (eccezione che conferma la regola), le frecce d'argento hanno sempre trionfato, mostrando un feeling tra le monoposto e questa pista davvero formidabile.

Anche in questo 2019, le premesse per un dominio argentato ci sono tutte, dato che gli elementi della W10 si sposano praticamente alla perfezione con il tracciato Ingelse (grande carico e precisione di inserimento in curva).

Una gara di sofferenza, dunque, per gli avversari, che più che provare a insidiare Bottas e Hamilton, dovranno limitare i danni.

Così è stato anche per la Ferrari, che ha chiuso la giornata in terza e quarta posizone sul giro secco, con un gap abbastanza contenuto dai piloti di Toto Wolff, ma hanno accusato un gran bel gap, con problemi di graining e sottosterzo, sui long run.

Una giornata complessa, che è stata così sintetizzata da Sebastian Vettel al termine delle FP2, dopo essere sceso dalla sua "Lina":

Non sono completamente felice. È stato un pomeriggio complicato. Abbiamo provato un paio di cose, magari torneremo indietro, c’è un po’ di tempo per pensarci“.

Pomeriggio di lavoro per Seb e la Rossa, dove presumibilmente sono state svolte prove comparative tra il vecchio e il nuovo fondo, e la vecchia ala posteriore con la nuova "a cucchiaio".

Upgrade che, stando a queste parole, non hanno dato le indicazioni sperate, visto che nel box Rosso sono pronti a tornare alle vecchie soluzioni.

In seguito, il quattro volte campione del mondo ha commentato il suo passo gara non certo entusiasmante:

Il ritmo è stato difficoltoso, penso che nelle FP2 ci siano stati alti e bassi per molte ragioni. Abbiamo provato alcune cose. Non sono così infastidito da uno o due particolari tempi sul giro, si tratta di un quadro più generale. La Mercedes è sembrata velocissima ed è la vettura da battere, perciò vedremo domani“.

Giornata complessa, dove i Ferraristi si sono trovati a lottare con i cronici problemi di sottosterzo della SF90, accentuati da questa pista, ai quali si sono aggiunti quelli di graining dovuti allo scivolamento nelle curve veloci.

Un quadro preoccupante per Seb, che diventa ancor peggiore guardando il gap dalla Mercedes e la grossa minaccia Red Bull, che renderà molto calda la notte dei tecnici di Maranello nel lavorare sul set-up.

Proprio sulle scelte di set-up e sulla minaccia della Red Bull il pilota di Heppenheim ha integrato le seguenti parole:

Oggi abbiamo fatto questo e alcune cose non hanno funzionato, perciò dobbiamo scegliere le carte giuste per domani. Abbiamo provato cose sulla vettura e sul set-up, e la vettura è parsa piuttosto nervosa. Sceglieremo cosa mantenere e cosa togliere. Le Mercedes sono sembrate molto molto forti, e sarà una lotta ravvicinata tra noi e le Red Bull“.

Infine, Vettel ha risposto a coloro i quali gli chiedevano un'opinione sul nuovo asfalto:

L’asfalto è differente dallo scorso anno, è più liscio e ha più grip e dunque è piuttosto divertente“.
 


Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Gran Bretagna 2019


Tag
f1 | ferrari | 2019 | scuderia | vettel | leclerc | binotto | pu | maranello |


Commenti
- Formula1.it
Sebastian Vettel si presenta nel suo retro box per le dichiarazioni di analisi sulla sua giornata di ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it