Hamilton rimanda l'appuntamento con la storia, Bottas risorge in Russia. Le nostre pagelle

Hamilton rimanda l'appuntamento con la storia, Bottas risorge in Russia. Le nostre pagelle

Hamilton rimanda il suo appuntamento con la storia, con la 91esima vittoria della carriera, facendo risorgere Bottas durante il GP di Russia. Ferrari mostta segnali di vita.

By:
330

Dopo il trittico di gare dopo la brevissima pausa estiva, il Circus della F1 ha fatto tappa a Sochi, in Russia per il decimo round della stagione 2020.
Un appuntamento da poco inserito nel calendario di Formula Uno che, mai come quest'anno ha calamitato l'attenzione dei media, dato che era la gara nelle quale Lewis Hamilton avrebbe potuto raggiungere Michael Schumacher a quota 91 vittorie nella classifica all time.
Alla fine però, dopo una gara che è stata abbastanza movimentata, ma priva di colpi di scena in termini di risultati, dato che quelli che erano i valori in campo attesi si sono confermati, il sei volte iridato ha dovuto rimandare il suo appuntamento con la storia.

Nota positiva, se vogliamo, è stata la scuderia Ferrari che, seppur ancora in palese crisi tecnica, ha mostrato piccolissimi seganli di risveglio dopo le ultime tre tragiche gare.

Andiamo allora ad analizzare il rendimento di questo decimo round stagionale nel Gran Premio di Russia, di team e piloti, con le nostre pagelle.

Mercedes: 8
Bene in qualifica e in gara, ma gli errori sono commessi dal muretto che non avverte Lewis Hamilton dell'errato posizionamento per le prove di partenza, buttando una doppietta praticamente sicura.

Hamilton: 6.5
Benissimo al Sabato, dove fa una super pole ma vanifica tutto con le prove di partenza incassando 10 secondi di penalità e consegnando a Bottas la vittoria. Aggancio a Schumacher solo rinviato.

Bottas: 8
Azzecca la partenza, mettendo Lewis in difficoltà, ma non aripionando la leadership.
Sfrutta però l'errore di Hamilton che gli consegna la vittoria e tanto tanto morale.

Red Bull: 8
Non male per tutto il fine settimana, sia in qualifica che in gara dove fanno podio (per la prima volta a Sochi) e punti. Bene dopo i ritiri delle scorse gare.

Verstappen: 10
Fa il suo massimo ed oltre, cogliendo una super prima fila in qualifica e un gran secondo posto in gara. Davvero perfetto per tutto il weekend.

Albon: 7
Dopo il podio al Mugello, torna dietro a Verstappen, pagando anche una penalità per la sostituzione del cambio. Non al top ma molto aggressivo per tutti i 53 giri.

Ferrari: 6
Una bella boccata d'ossigeno dopo tre gare da incubo.
Piccoli aggiornamenti e piccoli segnali di risveglio, con una SF1000 che, seppur lenta non è stata imbarazzante come negli scorsi weekend.

Leclerc: 8
Nervoso al Sabato dopo l'eliminazione in Q2, ma davvero concreto in gara dove è un martello e chiude al sesto posto che, per la rossa di oggi è un gran risultato.

Vettel: 5
In qualifica è dietro a Leclerc e va a sbattere per superare i limiti delle vettura.
In gara non sbaglia ma soffre una strategia tutt'altro che azzeccata, lotta con le Alfa Romeo e finisce fuori dai punti.

McLaren: 4
Up e down sin dall'inizio della stagione, terminano forse il weekend peggiore della stagione, con entrambe le macchine non a punti.Hanno il potenziale che non sempre esprimono e ancora meno concretizzano.

Norris: 5.5
Sfortunato in gara, a dir poco. Parte bene seppur nel gruppone dopo una non bella qualifica e si trova coinvolto nel crash del compagno di squadra che gli compromette la strategia e tutta la gara.

Sainz: 5.5
Bene in qualifica, dove è davanti a Norris.
Male in gara, dove al primo giro sbaglia la frenata di curva 1 e per seguire il percorso di rientro va a muro. Erroraccio davvero.

Racing Point: 7
Per la macchina che hanno non concretizzano il potenziale, ma rispetto alle scorse gare sono molto più consistenti. Fanno punti ma non quanti potevano, dato che una delle due macchine si ritira.

Perez: 9
Benissimo in qualifica dove batte Stroll. In gara, pur essendo senza sviluppi sulla sua monoposto, chiude quarto, ottenendo un super risultato.

Stroll: 4
Sfortunato in qualifica dove ha problemi con la sua monoposto, sfortunato in gara dove è coinvolto in un crash al primo giro e si ritira.

Renault: 8
Buona prestazione per tutto il fine settimana, però non ripetono il gran risultato delle scorse settimane. Fanno bene, ma danno l'idea di poter battere anche Racing Point.
Devono concretizzare di più.

Ricciardo: 8
Davvero molto solido in qualifica e in gara, dove spinge per tutti i giri, neutralizzando anche una penalità di 5 secondi.
Gara solida che conferma la grande crescita del team.

Ocon: 7
Non male, ma rispetto a Ricciardo è ancora indietro. Fa una buona gara nei primi giri ma poi, anche grazie ad un team order Ricciardo lo sopravanza senza possibilità di replica.

Alpha Tauri: 7
Weekend molto positivo, che certifica il trend in ascesa della squadra. Alla fine fanno punti con entrambe le macchine e consolidano la loro posizione tra i costruttori.

Gasly: 7
Bene in qualifica dove è in Q3, mentre in gara è dietro al team mate anche a causa di una strategia discutibile.

Kvyat: 7.5
Non bene in qualifica dove è dietro Gasly, ma in gara sfrutta la strategia e coglie punti pesanti per lui e per il team. Una boccata d'ossigeno in casa sua in una stagione complessa.

Alfa Romeo Racing: 5.5
Segnali di risveglio rispetto alla score gare, anche se non fanno punti con nessuno dei piloti. Seganli di risveglio si, ma manca ancora la zampata per entrare nei punti più o meno costantemente.

Raikkonen: 5.5
Parte in ultima fila, ma in gara si da da fare per tentare una rimonta.
Alla fine è dietro a Giovinazzi ma batte le Williams e una Haas.
Ora però è il pilota con più presenze in F1.

Giovinazzi: 6
Pur facendo il massimo, con questa monoposto non riesce a fare grandi cose. È però davanti a Kimi Raikkonen sia in qualifica che in gara, arrivando ai margini della zona punti. Solido weekend dopo due fine settimana opachi.

Haas: 4
Male, ancora una volta in termini di prestazione anche se, almeno nei primi giri, sono competitivi e con entrambi i piloti in zona punti. Alla fine però naufragano come sempre e chiudono a zero punti.

Grosjean: 5
Non gli si può chiedere granché con la macchina che ha fra le mani. Alla fine lotta per tutta la gara e porta a casa la sua VF-20, seppur in ultima posizione.

Magnussen: 6
Naviga nelle retrovie, come sempre in questa stagione, con la sua Haas, ma batte il team mate e per vari giri è in zona punti, seppur poi chiude senza portare a casa un piazzamento in top10.

Williams: 5.5
Qualifica a due facce, con una vettura eliminata in Q1 e una in Q2.
In gara invece tornano a livello del 2019, navigando in ultima e penultima posizione.

Russell: 6
Bene davvero in qualifica, come sempre, ma in gara lotta nelle retrovie solamente con il team mate, anche se è vittima di una strategia errata che lo mette dietro a Latifi.

Latifi: 6
Rispetto a Russell, specie in qualifica, si dimostra meno veloce, ma esente da errori.
In gara è solido e batte il compagno di squadra, dimostrando di essere un pilota in crescita.


Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Russia 2020


Tag
f1 | ferrari | red bull | mercedes | mclaren | vettel | leclerc | norris | hamilton | bottas | norris | verstappen |


Commenti
- Formula1.it
Hamilton rimanda il suo appuntamento con la storia, con la 91esima vittoria della carriera, facendo ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it