La Soft non è mai stata nei piani della Ferrari, Binotto commenta le scelte del muretto

Verstappen, Leclerc, Sainz. Questo l’ordine d’arrivo all’ultimo GP di Miami. L’olandese della Red Bull è riuscito a vincere la gara grazie alla bella azione di sorpasso su Carlos alla partenza e usufruendo del DRS per avere la meglio anche di Charles qualche giro più tardi.

La Ferrari non ha poi avuto una reale opportunità di attaccare Max finché al 40° giro Norris (McLaren) va a contatto con Gasly (AlphaTauri) e gli steward sono costretti a servirsi della Safety Car per poter mettere in sicurezza il tracciato.


A quel punto, a 17 tornate dal termine, Leclerc ha un cospicuo vantaggio su Sainz. Fermarsi per montare gomma Soft non gli sarebbe costata alcuna posizione in pista. Verstappen transita sul traguardo senza rientrare in pit lane con gomme Hard montate al 26° giro. In molti vedono un’opportunità per Leclerc, ma quando il monegasco si trova in prossimità della corsia dei box non decelera, proseguendo anche lui la propria gara con le mescole dure alle quali ha scelto di affidarsi nel corso della 24° tornata.

La Soft non è stata presa in considerazione

A fornire una spiegazione della decisione presa al muretto box è stato il team principal Mattia Binotto, che secondo ‘RacingNews265.com’ avrebbe così commentato: “In termini di riscaldamento, credevamo che restare in pista con uno pneumatico usato ci avrebbe fornito un maggior vantaggio di montare una gomma hard nuova, che era l’unica mescola a nostra disposizione nel box”.

Ferrari, meccanici, GP Miami 2022

Nel garage del Cavallino infatti non erano presenti dei set di mescole Medie, ma oltre ad un treno di Hard nuove al quale fa riferimento il team principal, la squadra di Maranello poteva contare su diversi set di mescole Soft, che anche se usati, avrebbero comunque permesso a Leclerc di avere una maggiore chance contro Verstappen e di arrivare sino in fondo alla gara senza problema alcuno (qui l'approfondimento).


Il team però non ha preso in cnsiderazione il suo utilizzo.Avremmo faticato a portare la nuova Hard in temperatura ha proseguito Binotto. “Abbiamo così deciso semplicemente di proseguire nella nostra gara senza un ulteriore stop. Credevamo che ci avesse messo nella posizione migliore per attaccare Max nei primi giri dopo la ripartenza, che alla fine è ciò che è successo”.

Alla ripartenza il monegasco ha avuto una sola vera chance di superare Verstappen, un’occasione che Leclerc ha così descritto:Credo di aver avuto la migliore opportunità al secondo giro dopo la Safety Car. Purtroppo però non potevamo ancora utilizzare il DRS. Detto ciò” conclude Charles, “la Red Bull e Verstappen meritavano la vittoria: sono stati un po’ più veloci di noi”.


Foto: Ferrari

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Miami 2022


Tag
ferrari | strategie | binotto | leclerc | red bull | verstappen | miamigp | miamif1 | formula1 | stagione 2022 |


Commenti
-
Formula1.it

Verstappen, Leclerc, Sainz. Questo l’ordine d’arrivo all’ultimo GP di Miami. L’olandese della ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it