La FIA sostituisce Bayer con l'ex direttore legale Mercedes, Binotto: «C'è preoccupazione»

All’inizio del mese di giugno, Peter Bayer ha lasciato le cariche di Segretario Generale per lo Sport e di Direttore Esecutivo della F1. Al suo posto è stato nominato ad interim l’ex direttore legale Mercedes, Shaila-Ann Rao.

La decisione della FIA, sotto la presidenza di Mohammed Ben Sulayem ha fatto storcere il naso a molti team principal, tra questi Mattia Binotto (Ferrari) che anche se afferma di aver accettato la decisione della Federazione in una recente intervista riportata da ‘RacingNews365.com’ ha dichiarato: Ho apprezzato molto lavorare con Peter negli ultimi anni. Era sempre molto trasparente, leale e razionale. Aveva sicuramente molte competenze ed esperienza. C’è un’organizzazione all’interno della FIA e spetta al nuovo presidente comporre la propria squadra. Rispettiamo e accettiamo totalmente le sue scelte”.


Binotto manifesta i propri timori

“Tuttavia - ha proseguito il manager italiano – non posso nascondere una certa preoccupazione. Rao è una persona fantastica d’esperienza e sicuramente farà un buon lavoro, però è una preoccupazione. Spetta alla FIA assicurarsi che non ci siano conflitti d’interesse. È compito del presidente fare in modo che ciò venga assicurato. Sono certo che lo faranno e dimostreranno che la nostra preoccupazione, come Ferrari, è del tutto infondata”.

Che sia un caso oppure no, questo lo lasciamo alla giuria vostra, abbiamo trovato abbastanza strano apprendere di tali preoccupazioni, proprio quando in Canada si è alzata una grande polemica attorno alla soluzione anti-porpoising portata in pista dalla Mercedes. L’unico team ad avere una novità tecnica in linea con la TD diramata con scarso preavviso prima dell’inizio del weekend a Montréal. Qualcosa che non è piaciuto a molte squadre che sono apparse abbastanza sicure nell’affermare che il team in questione potesse aver ricevuto una soffiata o qualcosa di simile (qui l’approfondimento con le sensazioni dei team principal).


Wolff, Mercedes, Binotto, Ferrari

Ovviamente nulla di certo. Magari proprio come affermato dal numero uno della casa di Stoccarda, i propri uomini sono riusciti ad aggiungere un secondo tirante sul fondo lavorando intensamente durante la notte a cavallo tra giovedì e venerdì. È chiaro però come queste situazioni non facciano altro che alimentare i dubbi già presenti nella mente delle squadre.

L'arringa di Wolff

Nel frattempo la Mercedes si difende, con il proprio team principal Toto Wolff, che sempre secondo quanto riportato da ‘RacingNews365.com’ avrebbe affermato: “La FIA sta cambiando struttura e organizzazione. È giusto che il presidente prenda le sue decisioni. Credo che, in quanto squadre, non dovremmo interferire con le sue decisioni”.

"Shaila-Ann era alla FIA prima di unirsi a noi”, ha proseguito. “Era l’amministratore delegato di una delle più grandi agenzie sportive. Shaila-Ann è un avvocato e il fatto che ricopra una tale posizione all’interno della governance non farà altro che garantire trasparenza. Credo che questa sia davvero una bella notizia per tutti i team”, ha concluso.


Porpoising - Team principal preoccupati: «Mercedes informata in anticipo sulla nuova TD»

Foto: Ferrari, Twitter, F1 Aktuel

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio del Canada 2022


Tag
fia | ferrari | binotto | mercedes | wolff | f1 | formula1 | stagione 2022 | mohammed ben sulayem |


Commenti
-
Formula1.it

All’inizio del mese di giugno, Peter Bayer ha lasciato le cariche di Segretario Generale per lo Sport ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it