Ferrari, squadra spaccata dopo Silverstone? La clamorosa indiscrezione dell'ex

Una vittoria fa sempre clamore, specie se a vincere è la Scuderia Ferrari. Indubbiamente, anche il successo ottenuto dalla Rossa la scorsa domenica nel Gran Premio di Gran Bretagna ha fatto rumore, molto rumore.
Un rumore, purtroppo, diverso dal solito poiché a far parlare, più che il primo centro in carriera per Carlos Sainz e una vittoria che a Maranello mancava da quasi tre mesi, è stata la strategia ampiamente discutibile attuata dal muretto Ferrari con Charles Leclerc.

A dieci giri dalla fine, all'uscita della Safety Car per il ritiro di Ocon, gli strateghi del Cavallino hanno deciso di richiamare ai box Carlos Sainz per montare gomme soft (mossa copiata da tutti i piloti alle spalle delle due Ferrari), lasciando in pista Leclerc con gomme hard usate.


Una scelta, secondo Mattia Binotto, finalizzata a mantenere la track position con il leader della gara che però, dati alla mano, ha reso il monegasco vittima sacrificale dei suoi inseguitori. Al traguardo Charles ha chiuso in quarta posizione, perdendo una vittoria che era ampiamente alla sua portata, oltre che lasciando sul campo non pochi punti iridati in favore di Max Verstappen, complicando oltremodo la sua caccia all'Olandese nella graduatoria.

GP Gran Bretagna 2022, Leclerc, Marcos, Ferrari

Elementi, questi, già ampiamente sufficienti a scatenare dibattiti e accesi scambi di opinioni tra gli addetti ai lavori e tra i tifosi, sottoponendo anche a feroci critiche tutti gli uomini del muretto box Ferrari, Mattia Binotto in primis.

A rendere ancor più incandescente la situazione all'interno della Scuderia, non certo con spirito da teamplayer nel togliere pressione ad un team già molto chiacchierato, ci ha pensato un ex di Maranello, Alberto Antonini (ex giornalista ed ex capo della comunicazione Ferrari sotto la gestione Arrivabene) che nella mattina di oggi ha sganciato la bomba.

La bomba di Antonini

Secondo Antonini, di fatto, il malcontento figlio della strategia messa in atto dal muretto con Charles Leclerc non sarebbe ravvisabile solamente tra i tifosi ma, al contrario, ben presente e palpabile anche all'interno del box, tra lo staff della Rossa. Un malcontento che, a caldo, nell'immediato dopo gara, sarebbe sfociato anche in reazioni di protesta abbastanza colorite da parte del team.

"Mi hanno riferito, e mi fido della fonte - ha esordio Antonini - un episodio avvenuto nell’immediato dopo gara di Silverstone al box. Una parte dello staff Ferrari si sarebbe rifiutato, almeno inizialmente, di presenziare alla cerimonia del podio e alle foto di rito. Se è vero, come temo, non è un buon segno. Va bene un po’ di sana rivalità nell garage, che ogni meccanico e tecnico faccia il tifo per il “suo” pilota, ma l’interesse comune è quello di puntare a vincere. La gara e poi anche il mondiale, anzi i mondiali".


GP Gran Bretagna 2022, Ferrari

Insomma, lo strappo sembra essersi verificato tra le mura della GeS, non tanto tra i piloti (che da sempre appaiono amici, leali e rispettosi tra loro e abili nel collaborare serenamente) ma tra management e team, il quale, per la prima volta, sembra aver palesato dissenso per le decisioni prese dai 'numeri uno' della squadra.

A questo punto, nel caso in cui queste indiscrezioni siano fondate, sarà compito del team principal Mattia Binotto ricorrere alle sue abilità diplomatiche e di leadership per riportare un clima sereno tra i suoi uomini (che lui ha sempre sostenuto esistere), mettendo da parte i malumori e far lavorare tutti per un unico, grande obiettivo.

Una leadership che non arriva

Anche qui però, l'ex Ferrari ha espresso il suo punto di vista, sostenendo quanto la leadership attuale sia incapace di imporsi con fermezza, sia per questioni interne, sia per quanto riguarda le decisioni da prendere in pista, con freddezza e lucidità.

"Oggi la ‘squadra giovane’ spesso sembra affannarsi in cerca di una leadership che non arriva o non si fa sentire, a iniziare dalla presidenza. A rendere perplessi gli addetti ai lavori sono quei dieci giri in cui Charles, più veloce, chiedeva strada e il muretto taceva. Se potessi dare un suggerimento, penserei a sanare quel clima tutt'altro che sereno che sembra essersi instaurato all'interno della GeS".

VIDEO - Binotto a Monaco per una cena con Leclerc, le immagini dell'incontro

GP Gran Bretagna 2022 - Analisi strategie: Ferrari, e se l'errore fosse antecedente alla Safety Car?

Foto: Scuderia Ferrari

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Gran Bretagna 2022


Tag
f1 | ferrari | 2022 | mattia binotto | carlos sainz | charles leclerc | maranello | f1-75 | power unit |


Commenti
-
Formula1.it

Dopo una complessa e discussa vittoria nel GP di Gran Bretagna, arriva una clamorosa indiscrezione da ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it