F1, la grigia di partenza del 2018

F1, Mercedes davanti, poi Ferrari e Red Bull

By:
2442

Mancano due settimane al via della stagione 2018 di Formula Uno, e la preparazione dei team si è ormai conclusa.

Durante i test di Barcellona, sono emersi i primi valori in campo, che vanno si presi con le pinze, ma che ci forniscono un'idea di ciò che potremmo vedere a Melbourne, sulla griglia di partenza il 25 Marzo prossimo.

Va detto che le previsioni che seguono sono frutto dei programmi dei team durante le prove, poiché ogni vettura ha girato e mostrato dei tempi svolgendo diversi programmi, utilizzando diversi assetti, diversi carichi di carburante e diverse mappature di motore, camuffando in qualche modo, sia nel bene che nel male i veri valori in campo.

Inoltre va detto che ciò che segue è frutto del mio personale punto di vista, e per ciò è affidabile al 50%.

Partiamo dalla pole.

Poleman Lewis Hamilton, senza ombra di dubbio, seguito da Valtteri Bottas, entrambi forti di una Mercedes che si è dimostrata ancora punto di riferimento della categoria.


Seconda e terza fila.

Mix Ferrari-Red Bull, secondo me con Vettel terzo, seguito da Ricciardo, poi Raikkonen e Max Verstappen. Due file con la Rossa e la vettura anglo-austriaca molto molto vicine sul giro secco, ma con la SF71-H leggermente migliore sul passo di gara.

Quarta fila.

Renault, con Sainz e Hulkenberg che forti di una monposto molto migliore del 2017 saranno più vicini ai primi che non agli ultimi.

Quinta e sesta fila.

Haas e McLaren, con il team Americano che ha avuto un grandissimo upgrade rispetto al 2017, grazie anche alla collaborazione con Ferrari, e che si presenta a Melbourne come leader delle vetture di metà classifica. Mclaren che esce dal calvario con Honda, ma che accusa ancora guai affudabilistici, ma quando gira può contare sulle buone prestazioni della PU Renault, ma che deve migliore anche il telaio per tornare davanti.

Settimana e ottava fila.

Toro Rosso e Williams, con il team Faentino che sarà in grado di replicare più o meno le perfomance del 2017, forse migliorandosi leggermente grazie all'ormai affidabile PU Honda. Williams che arriva in Australia con una buona vettura, ma con piloti problematici, con Sirotkin dal quale non ci si può aspettare molto, poiché e rookie assoluto nella categoria, e Lance Stroll che è al suo secondo anno in F1, ma che continua la sua carriera non per meriti ma solo perché il padre è azionista di maggioranza del team Williams.

Nona fila.

Force India, che è sembrata irriconoscibile rispetto al passato recente, e che a Barcellona ha girarto ben poco, e mostrando scarse prestazioni. La WJM11 migliorerà certamente durante il Campionato, visto la la vettura dei test era una F1 2017, appena modificata, mentre le novità vere arriveranno solo il 25 Marzo al primo Gran Premio.

Ultima fila.

Alfa Romeo-Sauber, continua ad essere il fanalino di coda del gruppo, più pergormanti e più attaccati al gruppone di quanto lo fossero nel 2017, ma con una quantità enorme di lavoro da fare, sfruttando la partnership con Ferrari, per arrivare a prendere qualche punticino.


Tag
f1 | ferrari | scuderia | 2018 | pu | vettel | raikkonen | red bull | rb14 | verstappen | ricciardo | alfa romeo | williams | renault | haas | toro rosso | force india | mercedes | hamilton | bottas | leclerc | ocon | perez | alonso | mclaren |


Commenti
- Formula1.it
Finiti i test a Barcellona è tempo di analizzare i dati e tirare le prime somme in vista del via del ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it